fbpx

Covid-19: Cassano è nella fascia tra 6 e 10 contagi. Il Bollettino Epidemiologico della Regione Puglia

Secondo i dati riportati nel Bollettino Epidemiologico ufficiale della Regione Puglia, il numero dei contagiati a Cassano delle Murge è tra i 6 e i 10.

Numeri più precisi, al momento, non se ne hanno poiché, come spiega il vicesindaco Angelo Giustino, con un post sul proprio profilo Facebook, «le comunicazioni ufficiali da parte del Comune saranno diffuse non appena la Prefettura indicherà i dati aggiornati». Nei commenti allo stesso post il vicesindaco chiarisce che «l’ulteriore dato ufficiale della Prefettura sarà diffuso non appena la Prefettura lo comunicherà al Comune».

Resta indispensabile, vista la situazione, continuare a rispettare le regole per cercare di prevenire il contagio da coronavirus: mantenere il distanziamento di almeno 1 metro, indossare la mascherina (soprattutto nei luoghi chiusi e laddove non sia possibile mantenere la distanza nei luoghi aperti) e igienizzarsi o lavarsi spesso le mani.

«Piuttosto che chiedere dati numerici che, comunque saranno diffusi, sarebbe più utile al paese che ciascuno di NOI investa del tempo nel sensibilizzare i propri contatti nell’uso dei dispositivi e nel rispetto delle norme – spiega ancora il vicesindaco – ricordo che il virus non cammina da solo ma si sposta sulle nostre gambe e basta l’uso della mascherina, il lavaggio delle mani ed il distanziamento per impedirne la diffusione».

È stato lo stesso Giustino, ieri, sempre attraverso un post su Facebook, ad invitare i cassanesi alla responsabilità, lasciando da parte, specie in questo momento molto delicato per l’intera comunità, le polemiche che, quasi inevitabilmente, corrono di bocca in bocca e sui social: «la nostra cittadina – scrive Giustino – è stata travolta da una sfortunata serie di concause che ha determinato la positività al coronavirus di molti ragazzi e molti altri ancora sono in attesa dell’esito del tampone eseguito.

È probabile, altresì, che alcuni familiari conviventi di questi ragazzi possano essere stati a loro volta contagiati.

In questo momento particolare, dobbiamo sentirci più comunità del solito ed usare tutte le cautele conosciute ed impedire che quest’ondata si tramuti in un vero e proprio tsunami.

Cercate di uscire il meno possibile, di non assembrarvi, di usare le mascherine ovunque e di lavarvi spessissimo le mani.

Ai genitori, invece, chiedo di tenere i ragazzi a casa (se l’uscita non è necessaria) perché questo piccolo sacrificio potrà giovare a tutta la comunità.

Occorre dare il tempo alla macchina predisposta dal Servizio Sanitario Regionale di ricostruire, analizzare e tamponare tutti i contatti che via via si allargano a seguito dei nuovi positivi individuati.
Dimostriamo, ancora una volta, di essere una comunità matura, responsabile e solidale!

Nessuno giudichi e nessuno si senta colpevolizzato, non è un crimine essere contagiati, è il meccanismo del virus che vuole sopravvivere».

Il Comune, intanto, ha potenziato i controlli affinché vengano rispettate le regole come dimostra un post pubblicato, questa volta, sulla pagina Facebook che l’Ente utilizza per le comunicazioni ufficiali.

Per quanto riguarda la situazione epidemiologica in Puglia, dal citato Bollettino ufficiale di oggi, 20 settembre, emerge che su 2.777 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore, 50 sono quelli risultati positivi (29 in provincia di Bari). Attualmente, nella Regione, ci sono 2.128 persone positive alla Covid-19.