fbpx

“Diritti a Scuola”: ci sono anche le scuole cassanesi

diritti_a_scuolaÈ stata pubblicata la Graduatoria delle scuole vincitrici del bando “Diritti a Scuola” 2013, progetto finalizzato a contrastare la dispersione scolastica e rafforzare le competenze di base delle ragazze e dei ragazzi pugliesi, privilegiando quelli più svantaggiati.

Progetto molto apprezzato dalle scuole pugliesi, come dimostra il numero assai elevato di proposte presentate dalle stesse.

«Con i 25 milioni a disposizione, somma consistente ma inferiore a quella dello scorso anno (per via della chiusura della programmazione comunitaria 2007-2013)»,  ha dichiarato Alba Sasso, Assessore al Diritto allo Studio e Formazione, «abbiamo finanziato il 72% delle proposte progettuali presentate, ben 767 progetti sui 1071 ammessi alla valutazione.

Diritti a Scuola continua ad essere un pilastro delle politiche di formazione promosse dal governo regionale, le quattro edizioni precedenti hanno coinvolto 1239 scuole, circa 5500 docenti e circa 2100 risorse del personale ATA.

Quest’anno, inoltre, i docenti e il personale Ata coinvolti potranno beneficiare del punteggio per l’anno di servizio prestato. Ma soprattutto», ha concluso Sasso, «hanno beneficiato di Diritti a Scuola circa 210.000 allievi, coinvolti in esperienze formative che hanno contrastato i dislivelli di partenza delle competenze possedute dai bambini e dai ragazzi. Maggiore tempo a scuola, più insegnanti e significative risorse: così scende – e lo dimostrano i risultati degli anni scorsi – la dispersione scolastica in Puglia».

La Graduatoria di Diritti a Scuola è pubblicata sul BURP del 19 dicembre 2013.

Dei 767 progetti ammessi e finanziati:

  • 272 sono della Provincia di Bari;
  • 64 della Provincia di Brindisi; 
  • 70 della BAT; 
  • 134 progetti provengono dalla Provincia di Foggia; 
  • 127 da quella di Lecce; 
  • 100 dalla Provincia di Taranto. 

Beneficiari sono quindi gli allievi delle scuole primarie, secondarie di primo grado e del biennio iniziale delle secondarie di secondo grado, con priorità per gli studenti che presentano situazioni di svantaggio e coloro che presentano maggiori difficoltà di apprendimento. 

Tra i beneficiari della provincia di Bari anche le scuole cassanesi: l’Istituto Comprensivo “Perotti-Ruffo” (importo euro 181.721,02 per 5 progetti) ed il Liceo Scienticifico-Classico “Da Vinci-Platone” (importo euro 82.965 per 3 progetti).

Fonte: Ufficio Stampa Regione Puglia