fbpx

“Effetti dei cambiamenti climatici e strategie di adattamento” al centro di un incontro promosso dal Club per l’UNESCO

Il Club per l’UNESCO di Cassano delle Murge, in collaborazione con il Lions Club e il Leo Club, organizza un incontro sul tema “Effetti dei Cambiamenti Climatici e strategie di adattamento” che si terrà giovedì prossimo, 21 novembre, alle ore 18:00 a palazzo Miani-Perotti.

L’evento è organizzato nell’ambito della Settimana di Educazione alla Sostenibilità 2019 promossa dall’UNESCO CNES – Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, con particolare riferimento al Goal 13: Agire per il clima, per combattere i cambiamenti climatici, e al Goal 15: la vita sulla terra, per proteggere, ripristinare e favorire un uso sostenibile dell’ecosistema terrestre.

L’iniziativa proposta, non meramente informativa, per la sua finalità educativo-­‐formativa, è orientata a diffondere saperi, sensibilità e abilità, promuovere valori, formare competenze, incoraggiare l’assunzione di comportamenti virtuosi, e si rivolge agli studenti del territorio e ai cittadini.

Il cambiamento climatico è una realtà e sta già provocando impatti e fenomeni di frequenza e intensità mai visti nella storia umana e con essi sofferenze, perdita di vite, sconvolgimento degli ecosistemi e della ricchezza di biodiversità che sostengono la nostra vita.

Il rapporto delle Nazioni Unite del 2018, è un punto di riferimento scientifico che valuta le prospettive di mantenere il riscaldamento globale entro 1,5 °C e mostra la necessità di un’azione urgente per il clima.

Siamo al punto di non ritorno?

Massimo Blonda, ricercatore del CNR, e la giornalista Daniela Celestino, discuteranno delle diverse dimensioni (economiche, sociali, ambientali e culturali) del tema evidenziandone l’interdipendenza e la necessità di un approccio multidisciplinare.

Dialogheranno con il pubblico per focalizzare I cambiamenti in atto e gli effetti su acqua, aria, suolo e sulle attività umane. Quali strategie di mitigazione e di adattamento dell’uomo per prevenire o ridurre al minimo gli impatti.

Partendo dalle strategie e azioni a livello, nazionale, transnazionale e europeo, focalizzeranno l’attenzione su possibili azioni locali e possibili misure basate sugli ecosistemi e misure che promuovono cambiamenti comportamentali. L’incontro si propone di diffondere consapevolezza del ruolo del cittadino per combattere i cambiamenti climatici e per un uso consapevole delle risorse.