fbpx

Emergenza sanitaria: nuove disposizioni per gli Uffici Comunali. Accesso al pubblico limitato a un’ora al giorno

(foto d’archivio)

Lo scorso 18 marzo, con propria ordinanza, la sindaca Di Medio autorizzava i Responsabili di Settore ad organizzare gli Uffici Comunali di Cassano delle Murge in modo tale che potessero proseguire le proprie attività attraverso il Telelavoro e il Lavoro Agile, adeguandosi così alle disposizioni dei Decreti ministeriali.

Il 19 marzo, poi, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e il Ministero della Salute emanavano due nuove circolari e ordinanze in merito, rispettivamente, ai cantieri edili (con norme e disposizioni di competenza degli Enti Locali in relazione all’esercizio di vigilanza e controllo dell’Ente sulle Imprese in affidamento di servizi) e alle ulteriori misure urgenti di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica sull’intero territorio nazionale (divieto di accesso a parchi, ville, aree gioco e giardini pubblici; divieto di somministrazione di alimenti e bevande in alcuni luoghi pubblici; divieto di spostamento nei giorni festivi e prefestivi verso abitazioni diverse da quelle principali).

Per dar seguito alle ulteriori circolari e ordinanze ministeriali, per limitare al minimo l’aggregarsi di personale negli Uffici Comunali e per ridurre la presenza del personale dipendente durante le giornate di servizio, la sindaca Di Medio dispone l’apertura degli Uffici Comunali di tutti i Settori del Comune di Cassano delle Murge dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle 12:30 per i dipendenti, con accesso al pubblico consentito esclusivamente dalle ore 9:30 alle ore 10:30.

Viene inoltre temporaneamente sospeso il rientro pomeridiano del giovedì.

Gli Uffici Comunali sono tenuti a fornire solo ed esclusivamente i servizi indispensabili per la comunità di Cassano delle Murge e ogni Responsabile deve garantire la presenza, ogni giorno lavorativo, di una o due unità in servizio, al fine di assicurare compiti di Istituto e le necessità del Centro Operativo Comunale, direttamente coinvolto nelle operazioni di Protezione Civile e di emergenza in atto.

Le nuove disposizioni sono valide a partire da oggi, 23 marzo, e fino a data da destinarsi.