fbpx

Esami di Stato: 105 studenti dell’IISS Leonardo da Vinci alla prova della Maturità

l’IISS “Leonardo da Vinci” di Cassano delle Murge (foto d’archivio)

Comincia oggi, per 105 studenti dell’IISS Leonarda da Vinci, l’Esame di Stato 2019.

Gli alunni della scuola cassanese, come i loro 520mila “colleghi” italiani (sono i primi nati nel nuovo millennio a sostenere l’Esame di Maturità), si confronteranno, per la prima volta, con la nuova formula della Maturità introdotta dalla riforma voluta dal MIUR.

Un esame nuovo, dunque, per docenti e alunni che, dopo anni, vedono ridursi il numero delle prove scritte da tre a due: nella prima prova, in corso questa mattina dalle 8:30, gli studenti dovranno confrontarsi con il classico tema scegliendo tra tre tipologie e sette diverse tracce.

Non c’è più la traccia a carattere storico. I maturandi potranno scegliere tra analisi del testo (tipologia A) ampliata a due autori (con due distinte tracce), analisi e produzione di testo argomentativo (tipologia B, con tre diverse tracce) e riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità in ambito artistico, letterario, filosofico, scientifico, storico, sociale, economico e tecnologico (tipologia C con due tracce).

Cambia anche la seconda prova che, da quest’anno, vede l’introduzione della doppia materia caratterizzante l’indirizzo.

Domani, giovedì 20 giugno, gli studenti del Liceo Scientifico avranno di fronte problemi di matematica e fisica (che, per la prima volta, entra nello scritto). Quelli del Classico, invece, dovranno confrontarsi con una prova di latino-greco con la traduzione di un testo in latino che dovrà essere confrontato con un altro in lingua greca (con traduzione a fronte) per poi rispondere a tre domande su entrambi i brani che ne valutano comprensione e interpretazione.

Novità sostanziali, infine, anche per l’esame orale per il quale non è più richiesta una tesina ma gli studenti dovranno cominciare la propria dissertazione a partire da un argomento proposto in una delle tre buste che sceglierà proprio il candidato (quasi come in un quiz).

Gli argomenti presenti nelle buste sono stati stabiliti sulla base del programma svolto, dei progetti didattici realizzati, dei metodi e criteri di valutazione utilizzati. Nel colloquio i maturandi dovranno anche presentare una relazione sull’esperienza di alternanza-scuola lavoro e saranno interrogati sulle attività svolte su Cittadinanza e Costituzione.

Insomma, i 2000 diventano Maturi tra mille difficoltà, ansie e con la pesante incognita della novità: novità a cui, però, i ragazzi sono arrivati preparati anche grazie alle diverse simulazioni svolte durante l’anno.

L’Esame di Stato, però, si sa, è tutta un’altra storia. Ai maturandi dell’IISS Leonardo da Vinci di Cassano delle Murge e a tutti i maturandi cassanesi che frequentano scuole fuori paese va il più grosso “in bocca al lupo”!