La piattaforma dovrà essere ispirata a principi di apertura, trasparenza e inclusività.

Si è tenuta a Bruxelles la quinta riunione del forum della European Blockchain Partnership, iniziativa promossa dalla Commissione UE con l’intento di creare una piattaforma europea basata sulla tecnologia blockchain per lo sviluppo di servizi pubblici digitali. È stata la prima riunione a cui ha partecipato la delegazione italiana, dopo l’adesione del nostro Paese alla Blockchain Partnership Initiative su impulso del Ministro Luigi Di Maio lo scorso 27 settembre.

L’incontro è stato un’occasione utile per confrontare le diverse esperienze operative e di carattere regolamentare che stanno maturando in diversi Paesi europei ed informare la Commissione UE e gli altri Paesi sulle iniziative assunte sul tema dal Ministero dello Sviluppo Economico. È infatti in corso la call for experts per la costruzione della Strategia Nazionale sulla Blockchain avviata dal Ministro Di Maio nelle scorse settimane. Strategia che rappresenterà la pietra angolare delle attività del Governo sul tema.

Nel corso della riunione odierna la Commissione europea ha, inoltre, avviato la discussione sui principi ispiratori nonché sulle principali specifiche tecniche della piattaforma europea che dovrebbe ospitare delle prime applicazioni nel corso del 2019. La delegazione italiana ha sottolineato la necessità che la costruzione della piattaforma europea sia ispirata a principi di apertura, trasparenza e inclusività rispetto a tutti gli attori potenzialmente interessati.

Fonte: Ministero Sviluppo Economico