La Direzione generale della pesca marittima e dell’acquacoltura, in collaborazione con il Reparto Pesca Marittima del Corpo delle Capitanerie di Porto, ha istituito un’apposita task force per accelerare le procedure di liquidazione delle pratiche di arresto temporaneo obbligatorio.

L’obiettivo è assicurare entro la fine di novembre la liquidazione delle pratiche relative al fermo pesca del 2016, per poter poi procedere con l’adozione della graduatoria e iniziare i pagamenti anche dell’arresto temporaneo del 2017.

“Il settore chiede risposte concrete, misure efficaci e tempi rapidi – afferma il Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, Gian Marco Centinaio – e noi ci stiamo mettendo tutto l’impegno possibile per farlo. Una responsabilità non solo sul piano nazionale ma anche europeo dove chiediamo garanzie per il budget complessivo previsto nel FEAMP.”

Fonte: Ufficio Stampa Mipaaf