fbpx

Festa della Repubblica: «la ricorrenza più importante della nostra Italia»

il Monumento ai Caduti, in piazza Dante (foto d’archivio scattata da Annarita Mastroserio)

Ieri, domenica 2 giugno, in occasione della Festa della Repubblica, seppur tardivamente (la mail in redazione è arrivata poco dopo le 17:00), la sindaca del Comune di Cassano delle Murge, Maria Pia Di Medio, ha diffuso un messaggio per quella che definisce «la ricorrenza più importante della nostra Italia.

La proclamazione della Repubblica – scrive la prima cittadina – è stato il momento in cui gli italiani hanno deciso di essere un popolo libero e democratico.

Ritengo però che ci sia ancora molta strada da fare, di coscienze da maturare, di retaggi psicologici da dimenticare.

Siamo ancora legati al concetto dello Stato padrone del territorio e della Cultura, che deve occuparsi di tutto perché lo paghiamo con le nostre tasse.

Non è così. Dobbiamo riappropriarci della consapevolezza che il territorio che abitiamo è anche nostro e che, per questo lo dobbiamo usare con rispetto, far crescere, migliorarlo perché i nostri figli ed i figli dei figli non ci debbano maledire perché non abbiamo saputo consegnare loro una Patria democratica, in pace, laboriosa, bella da amare.

W La Repubblica».