fbpx

Firmato accordo per progetto in materia di domotica

La Regione Puglia continua a investire nella ricerca come leva per lo sviluppo e per la crescita occupazionale.

È stato sottoscritto lunedì scorso, presso l’Assessorato allo Sviluppo Economico, il disciplinare con il quale la Regione Puglia ha concesso, nell’ambito dell’Avviso per l’erogazione di aiuti in favore delle Medie Imprese, un contributo di 6 milioni e 233mila euro alla società N.I.R. S.r.l. per la realizzazione di un ambizioso piano di investimenti del valore complessivo di oltre 11 milioni di euro, finalizzato a realizzare, a Bari, una nuova unità produttiva destinata a erogare servizi avanzati per la gestione digitalizzata degli impianti in strutture domestiche e non.

L’iniziativa, in sostanza, punta sulla domotica come sistema di tecnologie altamente innovative in grado di migliorare le prestazioni in diversi ambiti (dalle abitazioni private ai luoghi di lavoro) e conseguire significativi vantaggi in termini di efficientamento energetico e digitalizzazione dei processi.

Si tratta di un investimento che guarda con coraggio e decisione al futuro e che punta a rendere il nostro territorio all’avanguardia in questo campo, dal momento che il progetto finanziato punta a sviluppare dei sistemi per la domotica in grado di gestire in maniera efficiente gli ambienti, tanto nei processi produttivi quanto nella vita quotidiana, utilizzando l’intelligenza artificiale allo scopo di comprendere le abitudini e le esigenze di chi li frequenta in modo da migliorarne il comfort complessivo e ridurre i consumi energetici e, in generale, gli sprechi.

Da questo punto di vista il piano di investimenti presentato dalla società beneficiaria appare molto ambizioso e con un tasso di innovatività estremamente avanzato, del tutto coerente con le strategie poste in essere dal Governo regionale in materia di sviluppo economico.

”Sono estremamente soddisfatto – dice Borraccino – per l’avvio di questa iniziativa che, a regime, avrà anche una significativa ricaduta di tipo occupazionale, con la creazione di almeno 33 nuovi posti di lavoro, a dimostrazione di come gli sforzi che la Regione Puglia sta compiendo per agevolare e sostenere gli investimenti in ricerca, sviluppo e innovazione rappresentino la strada maestra non solo per garantire uno sviluppo del territorio duraturo e rispettoso dell’ambiente, ma generano anche importanti opportunità di buona e stabile occupazione. Colgo l’occasione per ringraziare i tecnici e la Struttura di Puglia Sviluppo Spa, la società in house della Regione Puglia che ha svolto l’istruttoria tecnica e la valutazione sul progetto ammesso a finanziamento, e la Dirigente della Sezione Competitività e Ricerca dei Sistemi Produttivi, dott.ssa Gianna Elisa Berlingerio, per la competenza e il rigore amministrativo con la quale ha egregiamente gestito il procedimento amministrativo che ha portato a conseguire questo importante risultato che, sono certo, contribuirà in maniera rilevante allo sviluppo del nostro territorio”.

Fonte: Ufficio Stampa Regione Puglia – Sistema Puglia, Politiche per lo Sviluppo – Redazione Sistema Puglia