di Nicola Diomedecoordinatore del gruppo Trekking Cassano

funghi1Durante gli anni trascorsi, la natura è stata per me una delle attrattive principali dove trascorrere il tempo libero ed ha sempre rappresentato un grande fascino, alimentando curiosità e desiderio di svelare quei meravigliosi segreti nascosti nel ciclo delle stagioni, in cui la vita si rinnova sotto i nostri occhi attoniti.

L’esperienza di vita accumulata da ciascuno di noi è preziosa e personale poiché raccoglie tutti i luoghi frequentati, le persone il cui rapporto ci ha arricchito e quindi, credo che il bagaglio individuale sia sempre degno di grande rispetto, anche se occorre aggiungere che non si finisce mai di imparare da chi è più esperto di noi e penso che l’approccio alla vita di ogni giorno debba restare improntato alla curiosità.

Fatalmente, con la passione per la scoperta di luoghi selvaggi quali boschi o montagne, in cui l’aspetto naturalistico elargisce sempre sensazioni piacevoli e rilassanti, la curiosità di conoscere le varie specie di funghi o piante che si incontrano durante una escursione mi ha portato, col tempo, a plasmare un piccolo bagaglio di conoscenza, ulteriormente arricchito attingendo dalle enormi risorse fruibili sul web dove sono presenti esperti in tutti i campi dello scibile umano.

In questi ultimi anni ho quindi assemblato una piccola raccolta con alcune specie di funghi trovati durante le mie passeggiate nei boschi o sulle nostre murge e che, limitatamente a quelli riportati come commestibili, ho potuto personalmente “assaggiare” e gustare.

La raccolta che allego non ha certamente la pretesa di essere completa, del resto provvedo di continuo ad aggiornarla quando ho la possibilità di riconoscere con sicurezza altre specie e vuole essere solo un piccolo, umile contributo di divulgazione che ha sempre caratterizzato l’attività escursionistica di Trekking Cassano, per la migliore conoscenza, valorizzazione e tutela del nostro straordinario territorio murgiano.

Desidero che la divulgazione della mia raccolta resti libera e gratuita ed è doveroso comunque precisare i seguenti criteri fondamentali da seguire nelle nostre passeggiate alla ricerca di funghi:

  • l’eventuale raccolta di specie fungine non deve prescindere dal rispetto delle norme vigenti, che prevedono anche il superamento dell’apposito corso informativo propedeutico all’acquisizione del regolare permesso e sanzioni per chi non rispetta tali norme. Ci sono inoltre delle ulteriori limitazioni in alcuni aree dei parchi nazionali;
  • ove in possesso del permesso di raccolta, occorre impostare il proprio comportamento al rispetto della natura, selezionando nella fase giovanile le specie fungine individuate con certezza e lasciando intatti alla loro funzione i restanti funghi, anche se tossici, per consentire l’importante funzione che ricoprono nel disgregare, trasformare ed assorbire la materia organica che si deposita sul terreno;
  • nel caso di incertezza nel riconoscimento di una specie fungina, è consigliabile astenersi dalla raccolta o limitarla ad un solo esemplare integro da mostrare, per l’individuazione, agli esperti micologi presenti presso le ASL.

Scarica la raccolta dei funghi delle Murge realizzata dal gruppo Trekking Cassano.

 

Tags: , ,