fbpx

Giornata contro la violenza sulle donne, Di Medio: «il crimine peggiore della nostra umanità. Aboliamo la violenza dalle nostre menti»

di Maria Pia Di Mediosindaca di Cassano delle Murge

Maria Pia Di Medio, sindaca del Comune di Cassano delle Murge (foto d’archivio scattata da Alessandro Caiati)

L’essere umano, purtroppo, non ha ancora raggiunto quei livelli di evoluzione mentale che lo dovrebbero contraddistinguere da quelli degli altri esseri del Regno animale.

La violenza di genere avviene, prioritariamente, da parte di maschi alfa contro chi, secondo loro, non si sottomette ai loro canoni comportamentali (validi ovviamente solo unilateralmente) oppure per istinti sessuali primitivi e devianti.

Prendersela con chi non può difendersi perché non ne ha la forza fisica o, addirittura, nutre fiducia verso quello che poi si trasforma nel proprio aguzzino, è il peggior crimine della nostra umanità, perché è subdolo, nascosto e strisciante e talmente diffuso che è quasi impossibile prevenirlo.

Oppure sì… aboliamo dalle nostre menti e, quindi, dai nostri comportamenti, la violenza. Che siano gli spettacoli o gli sport, promuoviamo il rispetto reciproco, la cultura, la scienza e otterremo la scomparsa dell’istinto di sopraffazione degli uni sugli altri e dell’odio che sono la causa di tutti i tipi di violenza e delle guerre.

Sì perché, che lo vogliamo o no, nel mondo esiste una perpetua guerra di genere.