fbpx

Giornata della Memoria, Di Medio: «l’odio verso l’altro continuerà finché non superiamo il concetto di “straniero diverso da me”»

di Maria Pia Di Mediosindaca del Comune di Cassano delle Murge

la sindaca Maria Pia Di Medio (foto d’archivio)

Una nuova Giornata della Memoria…

Un nuovo momento di riflessione sull’istinto umano alla persecuzione dei propri simili per pura affermazione della propria supremazia razziale, sociale, o altro.

Facciamo bene a riflettere, ad avere memoria, ma i nostri comportamenti sono sempre gli stessi: vogliamo sopraffare gli altri, li costringiamo a morire in mare o li rinchiudiamo nei ghetti o li isoliamo socialmente senza alcuna possibilità di aiuto.

Non è cambiato nulla. La nostra ipocrisia regna sovrana.

L’olocausto degli ebrei è stato solo il momento in cui la nostra “disumanità” ha mostrato “in pubblico” il suo vero e crudo volto emergendo dal grande mare della Storia.

L’odio verso l’altro continuerà ad esistere dentro di noi e fra di noi fino a che non riusciremo ad elevarci intellettualmente e quindi a superare il concetto di “straniero diverso da me” e ad accettare quello di “altro simile a me”, fino a che non riusciremo a rispettarci come esseri viventi su un piccolo pianeta che vaga nell’Universo.