fbpx

Il 5×1000 al doposcuola: «lo useremo per offrire un servizio gratuito ai ragazzi in difficoltà»

Il Comune di Cassano delle Murge lancia la campagna di sostegno al doposcuola con il 5×1000: grazie alle attività di doposcuola il Comune, insieme alla scuola, garantisce un percorso parallelo e continuativo di supporto alla didattica offrendo aiuto agli alunni della scuola primaria e secondaria dell’Istituto Comprensivo “Perotti-Ruffo” grazie a due associazioni che si occupano di sociale e che da anni svolgono servizio di doposcuola con professionalità ad hoc anche per conto dell’Ente.

Il progetto è stato avviato già a gennaio anche grazie, scrivono dal Comune, alla «forte volontà di attuare il programma politico nonostante le difficoltà economiche» che ha portato la sindaca Maria Pia Di Medio «a mettere a disposizione personalmente la somma di 2mila euro al fine di permettere a questi ragazzi che vivono un rapporto difficile con la scuola e con i compiti  pomeridiani, di proseguire il percorso formativo sino al termine dall’anno scolastico».

Il Comune ha dunque individuato due associazioni a cui ha affidato direttamente il servizio garantendo una copertura economica di duemila euro, somma riveniente dalle indennità della carica di sindaco, necessaria per proseguire il doposcuola sino al termine delle attività  didattiche: «il nostro gruppo di maggioranza crede fortemente nello sviluppo formativo e culturale dei piccoli cassanesi – afferma la sindaca Di Medio – siamo consapevoli che sarebbe necessario ampliare il servizio e garantirlo ad un numero maggiore di ragazzi; per questo ci impegneremo a supportare questo progetto tanto utile per la nostra comunità e in piena coerenza con le idee proposte nelle linee programmatiche per cui i nostri concittadini hanno riposto la loro fiducia in noi».

«Il doposcuola – aggiunge la presidente della seconda commissione consiliare, Francesca Marsico – è un progetto dedicato ai nostri ragazzi che ha bisogno dei cassanesi: con il 5×1000 destinato alla nostra comunità, sarà possibile assicurare il servizio con maggiori risorse e accogliere un numero di ragazzi maggiore. Con il contributo del 5×1000 si potrà garantire il servizio di doposcuola ad alunni cassanesi provenienti da famiglie in difficoltà, contribuendo alla crescita sociale della nostra Cassano. La responsabilità delle nuove generazioni è davvero nelle mani dei cassanesi a partire dalla dichiarazione dei redditi».

Per donare il 5×1000 al servizio doposcuola è sufficiente firmare nel campo “Sostegno delle attività sociali svolte dal Comune di residenza” sulla propria dichiarazione dei redditi.

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio per i Servizi Sociali del Comune di Cassano delle Murge o chiedere come fare al proprio CAF di riferimento.