fbpx

Il “Carnevale à la Poveredde” chiude in bellezza: la 9ª edizione è un successo

di Annarita Mastroserio

il "falò" per la fine del Carnevale in piazza Rossani (foto di Annarita Mastroserio)
il “falò” per la fine del Carnevale in piazza Rossani (foto di Annarita Mastroserio)

I festeggiamenti per la 9ª edizione del “Carnevale à la Poveredde” si sono conclusi ieri, martedì 4 marzo, con il tradizionale falò in piazza Rossani.

Una sfilata ancora più partecipata quella di ieri, che ha visto una forte affluenza di grandi e piccini, trascinati dalla musica dai colori e dalle danze, a seguire i carri attorno al paese. Punto di partenza, come sempre, il piazzale della scuola elementare di via Convento, poi il corteo è sceso in paese verso piazza Garibaldi passando dal rione Sacro Cuore e raccogliendosi, poi, in piazza Rossani per “bruciare il Carnevale passato”.

Il carro di Radio Futura New Generation, che chiudeva la sfilata, ha radunato in piazza i ragazzi a suon di musica grazie alla partecipazione dei vocalist Raffy Mc e Mr Tony, e dei deejay Sebasound dj e Mr Denny.

Nel frattempo i membri della Protezione Civile hanno messo in sicurezza il falò affinché la festa potesse proseguire tranquillamente.

Nel corso della serata, un fuori programma: Vito Guerra (in arte “Piripicchio”) e la banda “U’ Sciaraball” hanno portato ulteriore allegria con il repertorio di battute, gag e scherzi. Piripicchio poi, ha invitato i presenti a ‘fare un salto’ presso la chiesetta della “Madonna di Costantinopoli” i cui festeggiamenti in onore della Madonna coincidevano nella stessa giornata.

Infine Enzo Marsico (presidente della Fratres) e Giuseppe Caiati (presidente dei C.aP.), hanno colto l’occasione per ringraziare tutti i partecipanti (e i coloro che hanno collaborato all’organizzazione, Pro Loco “La Murgianella”, associazione “Amici di Tutti” e “Comitato Genitori Perotti-Ruffo) con un occhio particolare a coloro che, da ben nove anni a questa parte, si riuniscono per dare vita a questa manifestazione, assieme alla Polizia Municipale che ha ‘scortato’ i carri lungo tutto il tragitto, e alla Protezione Civile che ha assicurato che il carnevale si svolgesse in piena sicurezza.

Ricordiamo, per coloro che di carnevale non ne hanno mai abbastanza, che domenica prossima (9 marzo) i carri targati C.aP. sfileranno portando musica e colori nella prima edizione del Carnevale di Acquaviva delle Fonti.