fbpx

Il Ministro Bussetti con il Presidente della Repubblica Mattarella in visita all’Istituto ‘Romolo Capranica’ ad Amatrice

“Sono molto felice di essere qui con voi in questa giornata dall’intenso significato simbolico per il vostro territorio e per tutto il Paese. Amatrice è il luogo simbolo del terremoto di tre anni fa ed è entrata nel cuore di tutti gli italiani per come ha saputo rialzarsi dopo quegli eventi drammatici. Tutti si sono mobilitati. L’Italia si è dimostrata ancora una volta una grande Nazione: unita, forte e solidale”. Così il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti, durante la visita all’Istituto omnicomprensivo ‘Romolo Capranica’ di Amatrice, crollato in seguito al sisma del 2016 e oggi ricostruito.

La visita si è tenuta alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Una grande festa dedicata ai ragazzi di Amatrice, a cui hanno partecipato anche Piero Farabollini, Commissario Straordinario del Governo per la ricostruzione; Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio; Antonio Fontanella, Sindaco di Amatrice; il dirigente scolastico del ‘Romolo Capranica’, Giovanni Luca Barbonetti. Ha preso parte alla cerimonia anche John Elkann, Presidente di Fiat Chrysler Automobiles e Ferrari, che ha contribuito con una donazione alla ricostruzione dell’Istituto.

“Amatrice riparte da questo istituto – ha aggiunto il Ministro Marco Bussetti -. È significativo che questo nuovo inizio parta dalla scuola, che è la base della comunità, il luogo in cui si progetta e si costruisce il futuro. E qui noi oggi stiamo costruendo le condizioni per una decisa valorizzazione di questo territorio, liberando le sue migliori energie per guardare al domani con speranza e fiducia. Non siete soli. Noi, come Ministero dell’Istruzione in particolare, ci siamo stati dall’inizio, ci siamo e ci saremo. Lavoriamo concretamente al vostro fianco per garantire il diritto allo studio dei nostri ragazzi”.

Fonte: Miur