fbpx

Il Parlamento inizia la nuova legislatura con sette gruppi politici

Il nuovo Parlamento si è riunito per la prima volta ieri 2 luglio. Gli eurodeputati si sono organizzati in sette gruppi politici.

Una volta che i risultati delle elezioni sono noti i deputati eletti si organizzano in gruppi politici, che riuniscono rappresentanti dai diversi stati membri sulla base delle affinità politiche.

Secondo le regole parlamentari, un gruppo politico deve essere composto da almeno 25 eurodeputati di almeno un quarto degli stati membri (sette nella situazione attuale). I parlamentari possono appartenere a un solo gruppo, ma possono anche decidere di non appartenere ad alcun gruppo. Sono i deputati cosiddetti “non-iscritti” (NI). Al momento ci sono 57 deputati non iscritti nel Parlamento europeo.

I gruppi politici possono formarsi in qualunque momento della legislatura. Al 2 luglio 2019 sette gruppi hanno soddisfatto tutte le caratteristiche per la propria formazione

I gruppi politici godono di alcuni vantaggi nei lavori parlamentari. Rivestono ad esempio un ruolo importante nella preparazione dell’agenda parlamentare, ricevono un maggiore tempo di parola, hanno diritto a più spazi, personale e contributi per organizzare riunione e distribuire informazioni. Hanno anche potete decisionale sulla composizione delle commissioni parlamentari e delle delegazioni.

Di seguito i gruppi politici in ordine di dimensione al 2 luglio 2019:

Per saperne di più sui gruppi politici e sulla loro evoluzione nelle diverse tornate elettorali visitate il sito dei risultati elettorali.

Fonte: Parlamento europeo