fbpx

In arrivo contributi pubblici per l’adeguamento alla normativa antincendio a scuola. Finanziato anche il Classico “Platone”

il Liceo Classico “Platone” (foto Google Street View)

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha pubblicato sul proprio sito il decreto n. 101 del 13 febbraio 2019 con il quale vengono stanziati ed assegnati contributi per oltre 114 milioni euro per l’adeguamento alla normativa antincendio degli edifici scolastici, con importi massimi pari a 50mila euro ad edificio.

«Si tratta – scrive la deputata altamurana Angela Masi – di risorse importanti messe a disposizione da questo Governo e che soprattutto guardano alla sicurezza delle scuole dei nostri studenti».

Tra le scuole del territorio che hanno ottenuto il finanziamento, comunica l’on. Nunzio Angiola, vi è anche l’IISS “Leonardo da Vinci” e, in particolare il Liceo Classico “Platone” che ha ottenuto fondi pari a 47.128,80 euro.

Questi fondi rientrano nei 7,5 milioni che il Governo Conte ha stanziato per la Regione Puglia, di cui 2 milioni solo per la provincia di Bari. Nel collegio nel quale sono stati eletti gli onorevoli Masi e Angiola, per la precisione, sono state finanziate, oltre al “Platone”, anche la scuola secondaria di primo grado “Giovanni XXIII” di Acquaviva delle Fonti, la scuola secondaria di primo grado “Mercadante” di Altamura”, la scuola secondaria di primo grado “Ingannamorte” di Gravina in Puglia, la scuola secondaria di primo grado “Dante Alighieri” di Sammichele di Bari, l’ITC “Nicola Dell’Andro” di Santeramo in Colle, l’istituto secondario di primo grado “Mastromatteo”, l’istituto secondario di primo grado “Guaccero”, la scuola primaria “Viale d’Italia”, la scuola dell’infanzia “Benedetto Croce” e la scuola dell’infanzia “Cav. Vittorio Veneto” di Palo del Colle.

«Queste risorse – spiega l’on. Masi – servono ad adeguare gli edifici scolastici alla normativa antincendio per ottenere la certificazione necessaria, garantendo così la messa in sicurezza delle scuole e di tutti coloro che le vivono».

I lavori devono essere affidati entro 12 mesi dalla data di adozione del decreto, pena la decadenza dal contributo.

Il MIUR, inoltre, ha pubblicato anche il decreto n. 94 dell’11 febbraio 2019, relativo ai contributi per le palestre scolastiche.