Giovedì 6 dicembre, alle ore 15:00, nell’auditorium “Maria Lassandro” dell’IISS Leonardo da Vinci di Cassano delle Murge si terrà l’incontro con l’autore Mario Grosso che presenterà il suo “L’ultima auto a benzina” (Zanichelli, 2018).

Mario Grosso, ingegnere ambientale e professore presso il Politecnico di Milano, si occupa di gestione e trattamento dei rifiuti per professione e di mobilità per passione.

È ciclista urbano e utilizzatore esclusivo di veicoli elettrici che permettono di coniugare le sue passioni per l’ecologia, la tecnologia e i viaggi e proprio di questo parla nel suo ultimo lavoro, in cui spiega come «nel prossimo futuro la nostra vita potrà cambiare in meglio, perché riuscire a sfruttare in modo più efficiente l’energia rinnovabile».

Come possiamo ridurre l’inquinamento causato dalla mobilità? Qual è il futuro dell’energia? In che modo potremo abbattere gli elevati consumi energetici determinati dai mezzi di trasporto?

In un futuro non molto lontano le batterie delle auto elettriche diventeranno accumulatori di energia che potremo ricaricare anche durante una frenata. Grazie alle smartgrid, reti elettriche intelligenti che raccolgono informazioni in tempo reale, capaci di ottimizzare la distribuzione dell’energia a livello nazionale, basterà un’app installata sul nostro smartphone per donare parte dell’energia della nostra batteria alla rete elettrica. L’energia in più, così immagazzinata, potrà essere usata per compensare l’intermittenza energetica data da fonti rinnovabili come l’eolica e la solare.

Anche il trasporto su lunga distanza con navi, aerei o treni potrà diventare più pulito.

Tante nuove opportunità, dunque, con un minore impatto sull’ambiente, sono quelle che Grosso presenta nel suo libro partendo dall’assunto che «viaggeremo su auto e biciclette elettriche, alimentate con l’energia del Sole, che condivideremo con altre persone.

Torniamo a casa la sera con la nostra auto elettrica – si legge nella descrizione del suo volume – la batteria è carica, perché durante il giorno ha immagazzinato l’energia solare dall’impianto fotovoltaico installato sui tetti dell’ufficio. Con il vehicle to home alimentiamo le utenze di casa prelevando energia dalla batteria: televisore, frigorifero e computer funzionano così a energia solare. La mattina dopo andiamo al lavoro con la bicicletta del bike sharing. Con la app geolocalizziamo quella più vicina. La sblocchiamo con lo smartphone e arriviamo a destinazione con poca fatica grazie alla pedalata assistita. Ancora una volta ci muoviamo con l’energia del Sole, che ha alimentato la batteria della bicicletta».

La presentazione de “L’ultima auto a benzina. La mobilità sostenibile per il XXI secolo” rientra negli eventi di anteprima a CassanoScienza 2019, festival di divulgazione scientifica che si svolgerà ad aprile all’IISS Leonardo da Vinci e che, quest’anno, si svilupperà attorno al tema dei “corpi”.

 

Tags: , , , ,