fbpx

IPA II “Italia –Albania-Montenegro” per il “V(a)LORE ITALIA”

europa - italia-albania_flagsTra i quattro tavoli tematici di “V(a)LORE ITALIA”, evento dedicato alla presentazione del “Sistema Italia” nel sud dell’Albania, riflettori accesi sulle opportunità di business e cooperazione nel settore del turismo e sul Programma transfrontaliero IPA II “Italia –Albania-Montenegro” che vede la Regione Puglia nel ruolo di Autorità di Gestione.

Il seminario, organizzato nei giorni scorsi a Valona dall’ICE Agenzia Tirana e dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, ha passato in rassegna i diversi programmi di sostegno alle PMI, i principali finanziamenti per le infrastrutture e per il settore dell’ambiente nel sud dell’Albania, oltre che sulle opportunità esistenti nel settore turistico-alberghiero-ho.re.ca.

Al panel sono intervenuti, in rappresentanza del Governo Albanese, Gertjon Çobo (Ministero delle Sviluppo Economico, del Turismo, del Commercio e dell’Imprenditoria – Direzione Generale per lo Sviluppo del Turismo); Ardit Çollaku (Agenzia Nazionale per il Turismo); Arben Breshani (Camera di Commercio di Valona); Matilda Naço (Associazione Nazione del Turismo). Per la parte italiana invece: Claudio Polignano (Task Force per la Cooperazione Internazionale della Regione Puglia); Giacomo Pides e Nino Marcellino dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, Mariarita Capirci (Programma Italo – Albanese di Conversione del Debito – IADSA) e Caterina Carugati (Progetto “Rafforzamento delle capacità nazionali per la protezione della natura/ SECCS Measure 2 – Preparazione della rete Natura 2000″).

L’iniziativa, rivolta principalmente alle aziende (operanti nei settori della progettazione, architettura, infrastrutture ed edilizia turistica, arredamento e contract, forniture per ho.re.ca, pulizia industriale, tour operators) intendeva creare un’occasione per conoscere le opportunità offerte dal mercato locale e per  promuovere forme di collaborazione industriale bilaterale.

Il focus sul Programma Italia-Albania-Montenegro, in particolare, è servito a presentare la nuova e unica strategia di cooperazione transfrontaliera IPA che coinvolge l’Italia in area adriatica per il periodo di Programmazione Europea 2014 – 2020, per uno sviluppo intelligente e sostenibile dei territori coinvolti e nell’ottica di pre-adesione di Albania e Montenegro all’Unione Europea. Obiettivo: migliorare la coesione economica, sociale e territoriale dell’area e contribuire al raggiungimento degli obiettivi della strategia Europa 2020 e della strategia UE macro-regionale Adriatico Ionica (EUSAIR). Il Programma, infatti, si concentra sullo scambio di conoscenze, esperienze e buone pratiche, nella progettazione e nell’implementazione di azioni pilota necessarie per lo sviluppo di politiche di crescita sostenibile e di prodotti e servizi innovativi, e nel supporto agli investimenti nell’area di cooperazione. Budget a disposizione: circa 93 milioni di Euro per azioni strutturate nel campo della competitività, dell’attrattività territoriale, della salvaguardia dell’ambiente, dei servizi e dei sistemi di trasporto sostenibili.

La giornata “V(a)LORE ITALIA”, in generale, dopo l’inaugurazione della nuova Sede del Consolato Generale d’Italia a Valona, ha aperto anche altri tre tavoli tematici dedicati rispettivamente alla presenza italiana a Valona (con un focus specifico sulla storia delle relazioni italo-albanesi), al sostegno offerto all’imprenditoria italiana nel Sud dell’Albania, e all’insegnamento della lingua italiana come strumento di formazione professionale e occupazionale.

Fonte: Europuglia.