fbpx

Italia-Albania, dal 2019 non più documenti in Ambasciata per legalizzare le traduzioni

Seconda una nota dell’Ambasciata d’Italia a Tirana, nell’intento di offrire un servizio migliore all’utenza in termini economici e di snellezza procedurale, a partire del 1° gennaio 2019 sarà possibile adottare anche per le traduzioni giurate la forma dell’Apostille (come previsto dell’art.1 della Convenzione dell’Aja del 5.10.1961, operativa tra Italia e Albania dal 01.07.2011).

Gli atti rilasciati dalle Autorità albanesi in Albania, per essere riconosciuti validi in Italia, dovranno essere muniti di doppia Apostille rilasciata dal Ministero per l’Europa e gli Affari Esteri albanese: sul documento originale in lingua albanese e sulla sua traduzione giurata in lingua italiana. Non sarà quindi più necessario richiedere la legalizzazione della traduzione presso le autorità consolari italiane in Albania.

Fonte: Europuglia