fbpx

Sospesa la distribuzione dei kit per la raccolta differenziata. Convocato tavolo tecnico

i nuovi contenitori per la raccolta differenziata, la cui distribuzione comincerà lunedì 18 marzo

Più problemi del previsto per il nuovo servizio di raccolta differenziata, presentato lo scorso 13 marzo ma che, a quanto pare, stenta a procedere senza intoppi.

Un primo intoppo lo si è avuto con lo spostamento di uno dei punti di distribuzione dei nuovi kit, da piazza Moro a piazza Galilei, e fin qui nulla di trascendentale; secondo intoppo, di ben altra consistenza, il rinvio dell’avvio del nuovo calendario, inizialmente previsto per il 21 marzo scorso (e qui alla base pare ci sia la mancata disponibilità dei nuovi mezzi da utilizzare su Cassano); ora, il terzo intoppo, con la sospensione della distribuzione dei contenitori per la raccolta differenziata.

Stamattina, molti utenti, recatisi a ritirare i nuovi kit hanno trovato un messaggio dell’azienda bitontina con il quale si comunicava che «a far data dal 26/03/2019 la distribuzione dei contenitori adibiti alla raccolta differenziata è momentaneamente sospesa».

La cosa, come si apprende da una nota pubblicata sul sito istituzionale del Comune a firma dell’assessore alle politiche ambientali Carmelo Briano, è avvenuta «senza alcuna comunicazione preventiva al Comune».

La vicenda sembrerebbe essere conseguenza di una difformità verificatasi nelle giornate di venerdì e sabato quando agli utenti, al posto del classico bidoncino blu per la raccolta di carta e cartone, è stato consegnato un bidoncino bianco, difformità contestata a fronte della quale la ditta, non disponendo al momento di bidoncini blu, ha evidentemente sospeso la distribuzione in attesa di risolvere il problema.

L’Amministrazione Comunale e la Direzione dell’Esecuzione del Contratto, scrive Briano nella nota, ha sollecitato l’azienda «a risolvere le problematiche insorte sulla fornitura delle attrezzature e a comunicare tempistiche e modalità operative conseguenti».

La A.S.V. «non ha al momento fornito nessuna indicazione».

«In relazione alla problematica – conclude la nota del Comune – il Responsabile unico del procedimento, a fronte della situazione creatasi a Cassano delle Murge, ha diffidato le aziende ASV S.p.A. e la capogruppo Teknoservice Srl a partecipare al tavolo tecnico del 28/03/2019 presso la sede operativa dell’Unicam al quale parteciperà l’Amministrazione Comunale al fine di salvaguardare l’interesse della collettività amministrata».