Styx, L’altro lato di ogni cosa e Woman at War, i tre film che si contenderanno la vittoria al Premio LUX 2018, sono pellicole che trattano temi attuali come l’immigrazione, il nazionalismo e l’ambientalismo esplorando il significato della felicità, dei valori e della responsabilità.

Da ottobre a dicembre 2018 saranno nei cinema di tutta Europa.

I LUX Film Days 2018: in giuria ci sei tu!

Da ottobre a dicembre 2018 i cinefili di tutta Europa possono andare a vedere i tre candidati nei festival e nei cinema delle loro città. I film sono proiettati in tutti i 28 paesi e sono stati sottotitolati in 24 lingue dal Parlamento europeo.

Gli spettatori come ogni anno si trasformano in giurati e possono votare fino al 31 gennaio 2019 per il premio del pubblico. Il premio del pubblico sarà annunciato a luglio 2019 al Festival internazionale del cinema di Kalovy Vary in Repubblica Ceca proprio da un fortunato membro del pubblico. Votare vi farà infatti avere la possibilità di vincere un viaggio in Repubblica Ceca!

Evento speciale: proiezioni simultanee con i registi

Quest’anno ci saranno tre proiezioni simultanee in diversi cinema in Europa, con le troupe dei film in collegamento da Bruxelles. Il 6 novembre sarà la giornata di “L’altro lato di ogni cosa” con la regista Mila Turajlić, il 7 quella di “Woman at War” con il regista Benedikt Erlingsson e l’8 novembre quella di “Styx” con il regista Wolfgang Fischer. Il pubblico potrà intervenire in diretta di persona o via Twitter, Facebook e Instagram.

I tre finalisti

Druga strana svega / L’altro lato di ogni cosa

Il documentario realizzato dalla regista serba Mila Turajlić racconta attraverso la storia di una famiglia la lotta di un intero paese e di un’intera società per la democrazia e contro il nazionalismo. Il film ci presenta un’attivista in un periodo di grandi sconvolgimenti e mette in discussione il ruolo che ogni generazione ha nella lotta per un futuro migliore.

Kona fer í stríð / Woman at War (Donna in guerra)

Il film del regista islandese Benedikt Erlingsson è una saga femminista gioiosa, inventiva ed energica. Il film racconta la doppia vita di un’insegnante di musica che è anche un’attivista ecologista. Quando sta per compiere la sua azione più clamorosa la protagonista scopre che la sua domanda di adozione è stata finalmente accettata e c’è una bambina in Ucraina che la aspetta.

Styx

Il film, diretto dall’austriaco Wolfgang Fischer, comincia come un documentario ma si rivela poi un’allegoria sapientemente costruita del nostro mondo diviso e dell’ambivalenza nei confronti dei rifugiati. La protagonista parte per la vacanza che ha sempre sognato: un traversata in solitaria dell’Atlantico. Dopo una tempesta si trova nei pressi di una nave alla deriva piena di persone che hanno disperatamente bisogno di aiuto. La guardia costiera le ordina di non immischiarsi perché non ha i mezzi per essere d’aiuto ma il suo senso di responsabilità la tormenta. Se ne andrà sapendo che delle persone perderanno la vita in mare?

Come viene scelto il vincitore

Gli europarlamentari possono guardare i tre film per due settimane a partire da questa settimana e poi sceglieranno il vincitore. La cerimonia di consegna del Premio Lux 2017 avverrà il 14 novembre durante la plenaria a Strasburgo.

Il premio LUX

Attraverso la competizione annuale il Premio Lux si pone l’obiettivo di sostenere la produzione e la distribuzione di film europei che raccontano problemi sociali e questioni politiche per spingere a riflettere ma anche a celebrare la cultura comune dell’UE.

Fonte: Parlamento europeo