di Maria Simonepresidente del Club UNESCO di Cassano delle Murge

locandina grande guerra unescoIn occasione del centenario della prima guerra mondiale il Club Unesco di Cassano, in collaborazione con il Comune di Cassano, l’Istituto di Istruzione secondaria “Leonardo da Vinci”, il Liceo Classico “Margherita” di Bari , promuove la mostra “La grande guerra nelle pagine dei giornali” e il  seminario di presentazione  “Come la grande guerra fu comunicata al popolo”.

Mercoledì 29 aprile 2015 alle ore 17 nell’auditorium del Liceo Scientifico di Cassano.

L’incontro sarà coordinato dalla prof.ssa Angela Carbone, docente di Storia Moderna presso la facoltà di Scienze della Comunicazione – Università degli Studi di Bari; con interventi del prof. V. Gallotta, già docente di storia del giornalismo, facoltà di Scienze della Comunicazione, Università degli Studi di Bari; del prof. Giacomo Cecere, Coordinatore del Liceo Classico  Margherita di Bari.

Considerando che la Scuola rappresenta il luogo deputato al consolidamento delle radici comuni, alla condivisione di un sistema valoriale e ricopre un ruolo centrale nella crescita intellettuale delle nuove generazioni, attraverso la mostra delle prime pagine dei quotidiani d’epoca ed il seminario di presentazione dell’evento, il Club Unesco di Cassano, considerando citato nel Preambolo dell’Atto costitutivo dell’UNESCO, “poiché le guerre nascono nella mente degli uomini, è la mente degli uomini che deve essere educata alla difesa della pace”, si rivolge soprattutto alle giovani generazioni, per  promuovere la conoscenza dei fatti, e  sensibilizzare i giovani sul valore della Pace e della fratellanza e integrazione tra i popoli.

manifesto mostra grande guerra unescoLeggere oggi i giornali che accompagnarono la Grande Guerra si giustifica con l’intento di capire innanzitutto perché quella guerra, perché “grande” quella guerra, ma soprattutto per comprendere “se” e “come” una coscienza collettiva giunse a familiarizzare con la guerra, a convivere per cinque lunghi anni con un evento così luttuoso.

Scoprire i meccanismi attraverso cui l’informazione quotidiana si trasformi in convinzione collettiva, più o meno pilotata, può servire alle nuove generazioni a maturare, di fronte a ogni informazione e avvenimento, una salvifica coscienza critica.

La necessità di ricordare deriva dal bisogno di rinnovare per costruire un futuro che sia reale superamento del passato, per costruire una civiltà che sappia negare la guerra come legge naturale, come soluzione di problemi, peggio come difesa, sia pure estrema, di un diritto: ricordare, dunque, per guardare oltre il proprio tempo, ma ricordare con la mente e con il cuore per salvaguardare la nostra integralità di uomini.

Nella convinzione di tale proponimento, il Club Unesco di Cassano Murge, in collaborazione con il Comune di Cassano delle Murge, il  Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” di Cassano delle Murge e il Liceo Classico “Margherita” di Bari, presenta una selezione di quotidiani degli anni della Grande Guerra come documenti utili a significare la percezione collettiva di quell’evento.

 

Tags: , , ,