fbpx

La “panchina rossa” in piazza Garibaldi si arricchisce di una libreria grazie alle “Primule Rosse”

di Enza Battistacoordinatrice del Partito Democratico di Cassano delle Murge

la panchina rossa in piazza Garibaldi, nei pressi dello “zampillo”

La panchina rossa inaugurata lo scorso 25 novembre 2019 dal PD, dal Presidente del Consiglio Comunale e da varie associazioni del territorio, come “No more-difesa donne” e “Luci a Teatro” in ricordo di tutte le donne vittime di violenza, da lunedì si arricchirà di una libreria ideata e realizzata dall’associazione Primule Rosse.

Una libreria che celebrerà la donna a tutto tondo, cioè che conterrà sia materiale informativo rispetto al tema e che riporta anche il numero verde utile da contattare in caso di violenza che libri scritti da donne o dedicati alle donne.

Una libreria cioè che racconta del genere femminile sia nel suo triste epilogo e contro il quale tutta la società civile e le organizzazioni internazionali si sono mobilitate sia nel suo epilogo più roseo perché, tenuto conto che la violenza sulle donne è una delle persistenti diseguaglianze tra uomo e donna e che la pari dignità sociale è una delle più importanti azioni di promozione della legalità delle Primule Rosse, quest’ultima ha pensato che dedicare alle donne una libreria fosse un gesto di grande solidarietà civile e morale anche nei confronti di chi, come il PD e cittadini attivi, non sono sordi alla violazione dei diritti umani.

È dunque con immenso entusiasmo che le Primule Rosse consegnano alla cittadinanza la libreria delle donne, una libreria che accanto alla panchina rossa, ricorda l’impegno di chi non si arrende alla violenza sulle donne e che proprio nel tentativo di contrastare questa violazione dei diritti umani conterrà le testimonianze di donne che si sono distinte sul piano sociale, civile e culturale.