fbpx

La sindaca Di Medio sulla politica cassanese: «opposizioni a caccia di visibilità. Per loro l’importante è stare “sempre sopra”»

di Maria Pia Di Mediosindaca del Comune di Cassano delle Murge

Maria Pia Di Medio, sindaca del Comune di Cassano delle Murge (foto d’archivio scattata da Alessandro Caiati)

Certo che è straordinaria la voglia dell’opposizione di essere comunque sempre “sopra” e prendersi meriti che in realtà non hanno.

Ritengo superfluo, per chi è dotato di normale intelligenza, ma necessario, per chi (molti) non dimostra di averne, ribadire che una amministrazione lavora e affronta i problemi costantemente, tenendo in debito conto le leggi, nazionali, regionali ed i regolamenti locali, pubblicando i risultati a conclusione dei vari iter (che a volte possono essere farraginosi).

Ciò che emerge è che si “intravede” la voglia stratosferica di mettere le mani ad ogni costo nelle decisioni amministrative, anche nelle fasi istruttorie di responsabilità della Giunta di maggioranza, mentre invece le attività di competenza delle opposizioni sono quelle di controllo e di segnalazione.

Certo, è evidente che stiamo assistendo in questi giorni alla nascita di una nuova coalizione politica, nel nostro Comune, fatta da tutti i componenti delle opposizioni, che oggi siedono in Consiglio Comunale con l’aggiunta di alcuni esponenti pentastellati e piddini, e che sino a qualche mese fa belligeravano tra loro, e che si paleserà nella sua vera immagine alle prossime elezioni Regionali (per le quali stanno già “lavorando alacremente” anche rimangiandosi quanto “urlato” nelle varie campagne elettorali! Ma tutto è lecito pur di accaparrarsi voti!!!) e, se tutto va bene, anche alle Comunali.

Pertanto è chiaro che i colleghi, che siedono ai banchi delle opposizioni, abbiano la necessità di essere visibili a tutti i costi e sin da ora, e, anche se politici di lunga data e ben consci di come funziona la macchina amministrativa, disposti a fare magre figure di incompetenti pur di attirare l’attenzione e distoglierla da altre “manovre” che si stanno consumando per favorire attività molto utili alla “causa”.

Ma così non si costruisce nulla e costringe a respingere qualsiasi occasione di collaborazione perché, quando se ne offre l’opportunità, questa viene strumentalizzata allo spasimo per evidenziare anche responsabilità inesistenti e sono inutili i proclami di “essere disponibili a collaborare”. Sono solo specchietti per le allodole per i cittadini creduloni per far vedere che si è più bravi e meritevoli di amministrare per poter arrivare nel momento in cui ci sarà da “autorizzare” alcuni interventi…

L’importante è “fare audience” anche raccontando sciocchezze e fomentando inutilmente gli animi di sprovveduti e di “arrabbiati” con il mondo (che potrebbero anche, per certi versi, aver ragione), con il supporto dei tastieromani che, nascondendosi dietro diversi nickname, accedono più volte sui social e sui siti web facendo sembrare che il numero dei “contrari a questa amministrazione” sia molto alto…

Sì, l’importante è stare “sempre sopra”…