fbpx

«L’arte e la musica che abbattono le barriere e aprono le menti»: Ang• regala bellezza a Cassano

di Vito Surico

Ang• con i ragazzi del Leo Club di Cassano davanti al murale in piazza Dante

Se c’è una parte del paese che aspetta soluzioni dall’alto, ce n’è un’altra che si rimbocca le maniche e, dal basso, prova a fare qualcosa per Cassano: a renderla più bella e vivibile in quei luoghi poco frequentati e che spesso sono sinonimo di abbandono e degrado.

Tutto è cominciato a giugno 2018 quando, su iniziativa del Leo Club di Cassano delle Murge in collaborazione con il movimento politico Progetto in Comune, i locali di piazza Merloni hanno “preso colore” grazie alla Sabrina dello street artist Solo, nella prima edizione di RigenerArt.

Sempre il Leo Club, esattamente un anno fa, ha inaugurato in piazza Dante il parco giochi inclusivo Leo4All, dando così opportunità anche ai bambini diversamente abili di divertirsi e giocare con i propri coetanei abbattendo ogni forma di barriera.

Oggi, grazie alla seconda edizione di RigenerArt che ha visto all’opera Angelo Luiso (Ang•), il parco giochi inclusivo Leo4All diventa più divertente e colorato: è stato inaugurato giovedì 1° agosto, infatti, il murale realizzato dall’artista cassanese sulla parete esterna della Casa Bianca (altro luogo che necessita di una concreta valorizzazione e rigenerazione), affacciato su piazza Dante.

l’intervento della presidente del Leo Club Cassano, Francesca Dragonieri

L’opera riprende i colori delle giostrine e rappresenta un allegro suonatore che, con la sua musica, incanta animali e fiori. È, come ha affermato Ang• durante l’inaugurazione, l’immagine dell’«arte nel senso più alto del termine. L’arte, come la musica, capace di aprire le gabbie, abbattere le barriere, incuriosire un cane e animare i fiori e, più in generale, capace di aprire le nostre menti».

Il Leo Club, rappresentato dalla presidente Francesca Dragonieri, ha espresso entusiasmo e soddisfazione per l’opera e, più in generale per il proseguo del progetto RigenerArt che, nei prossimi giorni, vedrà un’ulteriore “tappa” su via Diego Laudati, nei pressi della piazzetta rigenerata dalle “Primule Rosse” dove, proprio grazie al movimento di cittadini attivi, un’altra zona di Cassano diventerà più bella.

Ed è stata proprio la sindaca Maria Pia Di Medio, intervenuta all’inaugurazione, a sottolineare come «realizzare il bello e credere nell’arte siano una concreta forma di valorizzazione per il proprio paese e un traguardo importante», mentre don Francesco Gramegna, che ha benedetto l’opera realizzata da Ang•, ha evidenziato come siano proprio le persone, la rete che si viene a creare fra esse, a lanciare messaggio concreti e positivi per il paese.

La seconda edizione di RigenerArt è stata resa possibile grazie al contributo di Quartarella che ha offerto il materiale per la realizzazione del murales, ad “Antichi Sapori” e al panificio “All’uomo focaccina” per il ricco buffet offerto a fine inaugurazione e ai Supermercati Caferra di Cassano delle Murge.