fbpx

L’Atletico Cassano vola a +11. Bellantuono: «pensiamo solo a vincere»

di Vito Surico

l'Atletico Cassano sul campo del Futsal Messapia Brindisi
l’Atletico Cassano sul campo del Futsal Messapia Brindisi

Undici gol al Futsal Messapia Brindisi, undici punti di vantaggio sulle Aquile Molfetta: a sei giornate dal termine del campionato l’Atletico Cassano continua a vincere e convincere e, soprattutto, comincia a vedere concretamente l’obiettivo finale.

Giornata positiva quella di ieri (la 24ª di campionato) per i biancoazzurri che hanno battuto in trasferta i brindisini per 11-4 e si sono così portati a quota 59 in classifica. La prima delle inseguitrici, come detto, è 11 punti sotto, a 48: gara impeccabile, Atletico Cassano compatto e concreto, che non ha sprecato nulla, non ha ceduto al pressing avversario ed ha concretizzato al massimo le occasioni avute.

Senza gli infortunati Panarella e Anastasìa, mister Mastrocesare schiera il quintetto ‘base’ formato da Genchi, Sciannamblo, Lestingi, Vera e Kiko che, poco dopo il fischio iniziale, guadagna subito un calcio di punizione dal limite: De Carlo neutralizza.

Il Futsal Messapia ci prova con Romano, fermato in due occasioni da Genchi. Nel mezzo Kiko può sbloccarla: prima, però, è fermato da Valerio Zaccaria, poi nuovamente da De Carlo.

Dal 5’ sale in cattedra Vera: l’argentino propizia il gol del vantaggio bianocazzurro saltando gli avversari come birilli in banda destra per poi servire sui piedi di Lestingi la palla dell’1-0 (gioia che mancava al numero 7 da quasi un mese). Brivido, un minuto dopo, con Conte che dalla linea di fondo cerca il colpo vincente: Genchi tocca e la palla finisce in corner. Ancora sessanta secondi ed è ancora Vera ad incantare il Palasport “da Vinci”, ancora con una serie di magie in banda destra: il numero 5 dell’Atletico Cassano scarta anche De Carlo e, a porta vuota, insacca.

I padroni di casa cercano di accorciare, nuovamente con Conte, fermato per due volte da Genchi che, poi, si oppone anche a Caselli. Ma l’Atletico Cassano è tutto classe e grinta e, al 15’, Barbosa e Lemonache costruiscono l’azione che si conclude con un tiro centrale di Lestingi non irresistibile: De Carlo non è impeccabile, la palla gli passa sotto il braccio e finisce in fondo al sacco. Tomassini, prima, e Cigliola, poi, impegnano Genchi, ma è ancora l’Atletico ad andare in gol, al 20’, con un bolide di Kiko dalla sinistra.

Sul 4-0 i biancoazzurri non si fermano: Vera serve Kiko sulla sinistra, lo spagnolo mette in mezzo per l’accorrente Barbosa che non c’arriva per un soffio. Valerio Zaccaria, poi, atterra al limite l’argentino che s’incarica della battuta del calcio di punizione, tirando però alto. Se il gol non arriva su calcio piazzato, è Barbosa ad insaccare il pallone del 5-0 su assist di Lemonahce a conclusione di un’azione partita dai piedi di Kiko. Siamo al 26’.

I padroni di casa vanno a segno un minuto dopo, con Caselli, direttamente su calcio di punizione, assegnato per un fallo di Kiko su Trisolino al limite dell’area cassanese.

Minuti finali accesi: Genchi neutralizza un nuovo tentativo di Trisolino. I brindisini provano ad organizzarsi ma Kiko recupera un pallone a centrocampo e va, accompagnato da Lestingi che viene servito al momento giusto: il numero 7 dell’Atletico Cassano mette a segno la propria tripletta personale (ed il suo 30° gol in campionato) al 30’. Ci riprova poco dopo ma non ha fortuna. In pieno recupero Tomassini porta i suoi sul 6-2 con un tiro da fuori area.

In avvio di ripresa è subito Caselli a provarci, trovando la risposta di Genchi che poi para anche un tiro di Trisolino. Lestingi, dall’altra parte, è chiuso da De Carlo, così come, al 3’, Sciannamblo. Il Futsal Messapia spinge un po’ di più, approfittando anche di un momento di black out dei biancoazzurri: al 4’ è Valerio Zaccaria a calciare sopra la traversa e, al 6’ Caselli trova la rete del 6-3 su assist di Conte, bravo a battere Kiko in velocità in banda destra.

Le speranze dei padroni di casa, però, durano solo due minuti: è ancora Vera, con l’ennesima spettacolare azione personale, a battere De Carlo con un tiro dalla sinistra. L’argentino è davvero indomabile: al 12’ recupera nuovamente palla nelle retrovie e parte in contropiede, arriva all’uno contro uno con De Carlo e serve Lestingi che, solo e a porta vuota, non può fallire la rete dell’8-3. Al quarto d’ora arriva il pokerissimo del numero 7 che insacca ancora sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Mister Di Serio sostituisce De Carlo con Frattini, ma l’Atletico Cassano va ancora a segno, al 20’, con Bellantuono che realizza, con freddezza, un tiro libero assegnato per il sesto fallo dei padroni di casa. Sul 10-3 gli uomini di mister Mastrocesare cercano ancora il gol con Lemonache, Mezzapesa e Vinciguerra, fermati da Frattini che non può nulla, al 27’, sul tiro, in spaccata, dell’under Belviso che va ad insaccarsi sotto la traversa.

I padroni di casa provano a limitare i danni con Spagnolo, ma Genchi è attento, e vanno in gol al 28’ su calcio di rigore (assegnato per un tocco con la mano, in caduta, di Mezzapesa) con Alessio Zaccaria. È ancora di Spagnolo l’ultimo tiro della gara: Genchi neutralizza.

Applausi per l’Atletico Cassano, ma anche per i padroni di casa che, nonostante il pesante parziale ci hanno provato fino alla fine.

LA VOCE DEI PROTAGONISTI

Gianni Bellantuono (foto d'archivio scattata da Alessandro Caiati)
Gianni Bellantuono (foto d’archivio scattata da Alessandro Caiati)

Gianni Bellantuono, alla terza marcatura in biancoazzurro, con umiltà e spirito di sacrificio si fa sempre trovare pronto quando chiamato in causa. Ecco la sua analisi della gara: «ci aspettavamo una partita difficile, come sempre fuori casa ed a maggior ragione su un campo più piccolo del nostro. Era importantissimo vincere, il gruppo ci teneva e lo ha dimostrato fin dall’inizio, interpretando la gara con il giusto approccio. Ad inizio ripresa abbiamo avuto un leggero calo che, tutto sommato, è durato poco. Volevamo vincere».

Con la sconfitta delle Aquile Molfetta, l’Atletico Cassano vola a +11, ma senza guardare in casa d’altri, per Bellantuono «bisogna pensare solo a vincere tutte le partite, perché il senso di questo sport è questo. Ed è questo che ci ha chiesto la società. Poi, se gli altri non riescono a tenere il passo, tanto meglio: ci saranno più possibilità per far giocare i giovani, che sono sempre una risorsa importante». Concentrazione alta, dunque, anche per sabato prossimo quando, al PalAngelillo, arriva il Futsal Andria: «sarà il solito Atletico che fa gioco per 60 minuti ed attacca per vincere la partita. Con una rosa del genere non credo si possa fare altro».

I TABELLINI

FUTSAL MESSAPIA BRINDISI – ATLETICO CASSANO 4-11 (p.t. 2-6)

FUTSAL MESSAPIA BRINDISI: De Carlo, Spagnolo, Micia, Trisolino, Conte, Alessio Zaccaria, Valerio Zaccaria, Caselli, Cigliola, Tomassini, Romano, Frattini. Allenatore: Cosimo Di Serio

ATLETICO CASSANO: Genchi, Vinciguerra, Belviso, Mezzapesa, Vera, Lestingi, Lemonache, Kiko, Sciannamblo, Grieco, Barbosa, Bellantuono. Allenatore: Angelo Mastrocesare

ARBITRI: Giuseppe Rutigliano di Molfetta e Amedeo Lacalamita di Bari

MARCATORI: Lestingi (AC) – Vera (AC) – Lestingi (AC) – Kiko (AC) – Barbosa (AC) – Caselli (FMB) – Lestingi (AC) – Tomassini (FMB) – Caselli (FMB) – Vera (AC) – Lestingi (AC) – Lestingi (AC) – Bellantuono (AC) – Belviso (AC) – Alessio Zaccaria, rig. (FMB)

i risultati della 24ª giornata del campionato di Serie C1 (fonte: tuttocampo.it)
i risultati della 24ª giornata del campionato di Serie C1 (fonte: tuttocampo.it)
la classifica. Il Real Adelfia è matematicamente retrocesso in Serie C2 (fonte: tuttocampo.it)
la classifica. Il Real Adelfia è matematicamente retrocesso in Serie C2 (fonte: tuttocampo.it)