fbpx

Lionetti ritrova la sua maggioranza: tutti approvati i punti all’Ordine del Giorno

di Vito Surico

la seduta del Consiglio Comunale del 21 ottobre
la seduta del Consiglio Comunale del 21 ottobre

“Tutto è bene quel che finisce bene”, almeno per il sindaco Vito Lionetti che, oggi, nel Consiglio Comunale, ritrova la sua maggioranza e approva i restanti punti all’Ordine del Giorno di una travagliatissima assise.

Assenti i “dissidenti” Paparella e De Grandi, il consigliere Pignatale (che aveva annunciato già ieri che non avrebbe partecipato ai lavori per «motivi personali e di famiglia») e i consiglieri del gruppo “Per Crederci Ancora”, la maggioranza ha approvato, all’unanimità, tutti i provvedimenti.

Si comincia proprio dal “punto della discordia”: una ratifica di variazione di bilancio per lo spostamento di 13mila euro sui capitoli dedicati alla manutenzione. I nove presenti (Maiullaro, Del Re, Lionetti, Capriulo, Battista, Molinaro, Pallavicino, Lopane e Marazia) hanno votato a favore.

Stessa votazione, dicevamo, per gli altri punti all’Ordine del Giorno.

Il quarto, su cui ha relazionato il vicesindaco Del Re, riguardava l’approvazione del progetto definitivo e della variante urbanistica al PRG per la realizzazione di una rotatoria di raccordo tra la S.P. 170 Acquaviva Santeramo e la S.P. 48 Cassano-Acquaviva. Un provvedimento che garantisce più sicurezza su una strada molto frequentata per raggiungere l’ospedale Miulli.

L’assessore Maiullaro ha relazionato sul regolamento comunale per l’attività di compostaggio domestico e sull’albo dei compostatori. «Un ulteriore passo verso una migliore raccolta differenziata», ha affermato il sindaco Lionetti in sede di dichiarazione di voto.

Approvato anche il nuovo regolamento per l’erogazione di prestazione assistenziali di natura economica (il vecchio risale al 2003 e, a detta del primo cittadino, «bisognava adeguare il vecchio regolamento alle nuove necessità del welfare per garantire un migliore sostegno alle persone in difficoltà») e il regolamento per la disciplina delle riprese audio-visive del Consiglio Comunale: su questo punto ha relazionato il presidente del Consiglio Rocco Capriulo, sottolineando l’importanza dell’atto dal punto di vista della trasparenza e della partecipazione. Un regolamento che consentirà a chiunque di seguire i Consigli Comunali anche da casa (il vicesindaco Del Re ha ricordato l’istanza presentata in tal senso da Cassano in MoVimento mentre il sindaco Lionetti ha parlato di «un grande passo nella promozione della democrazia a Cassano»). Grazie alle nuove tecnologie, non ci saranno spese per il Comune, ma era necessario dotarsi di un regolamento, seppur “ispirato” a quello di un altro Comune (Silvi, in provincia di Teramo) redatto con il contributo della Segretaria Comunale Di Gregorio.

Sull’ultimo punto all’Ordine del Giorno, solidarietà ai Comuni del Centro Italia colpiti dal terremoto del 24 agosto, ha relazionato il Sindaco Lionetti: «avremmo dovuto approvarlo prima – ha affermato il primo cittadino – ma la solidarietà deve mantenersi costante nel tempo. Non è mai troppo tardi».

Il sindaco ha annunciato che tutti i Consiglieri (di maggioranza e minoranza) hanno rinunciato al gettone di presenza che sarà devoluto alle popolazioni colpite tramite il conto corrente dell’ANCI.

Almeno sulla solidarietà, dunque, tutti d’accordo… che sviluppi avrà, invece, la questione interna alla maggioranza e quale sarà l’esito della richiesta di dimissioni del Sindaco da parte di “Per Crederci Ancora” lo vedremo nei prossimi giorni…