fbpx

Loredana Capone premia progetti vincitori del contest #PugliaPremiaSalute

La Regione Puglia a Forum PA parla di innovazione per la salute.

“Portare le imprese pugliesi a investire in innovazione per offrire servizi efficaci a tutti i cittadini ma soprattutto a quelli più fragili, che più hanno bisogno di attenzione e supporto da parte dell’amministrazione è stato questo l’obiettivo colto dai finanziamenti regionali in ricerca e sviluppo nel settore della salute”.

Così Loredana Capone a Roma a Forum PA ha concluso l’evento di premiazione del contest #PugliaPremiaSalute dove i 6 progetti inclusi nella short list del premio hanno avuto modo di presentare la propria proposta.

INSIDE THE BREATH, un sistema per la diagnosi precoce dei tumori attraverso l’analisi del respiro presentato dal prof. Gianluigi Di Gennaro, è stato il progetto primo classificato e premiato dall’assessore Capone insieme a ECONAV, secondo classificato presentato dalla MASMEC, un sistema di navigazione multimodale per assistere ed eco-guidare il medico durante gli interventi e garantire una maggiore precisione, e Sm@rtRecall, terzo progetto premiato, presentato dalla ASL di Taranto, una piattaforma multicanale ideata per abbattere liste d’attesa, recuperare crediti, semplificare pagamenti e prenotazioni.

Gli altri tre progetti entrati in short list sono stati: ERHA Enhanced Radiotherapy with HAdrons, un sistema per una terapia più precisa e meno invasiva contro il tumore, presentata da Intel, Metabolink, una piattaforma di telemedicina per il monitoraggio da remoto di soggetti fragili, anziani e pazienti affetti da patologie croniche, presentata da Exprivia e infine Resettami® una soluzione per la gestione informatizzata di Ambiti Sociali Territoriale, ASL, Distretti Socio Sanitari e Cooperative Sociali, presentata da CLE.

Sono stati 28 i progetti innovativi sul tema della salute e dell’invecchiamento attivo finanziati dalla Regione Puglia, presentati al contest, tutti illustrati ieri da Giovanni Gorgoni, commissario straordinario dell’Ares, promotore dell’iniziativa insieme alla Regione. L’elenco completo con le descrizioni dettagliate è disponibile sulla piattaforma Forum PA challenge all’indirizzo http://www.forumpachallenge.it/iniziative/premio-forum-pa-puglia-2017-pugliapremiasalute. Il premio è stato organizzato con la collaborazione del Distretto produttivo dell’informatica pugliese, di InnovaPuglia e di Pugliasviluppo che hanno anche composto la giuria che ha selezionato i vincitori.

Ma ieri è stato il giorno di un altro riconoscimento del ruolo di avanguardia che la Puglia ricopre a livello nazionale. Il portale della salute è infatti tra le 10 proposte della short list di un altro prestigioso premio l’OPENGOV Champion, organizzato dal Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Obiettivo del premio, organizzato nell’ambito del Piano nazionale di egov è riconoscere e valorizzare nelle organizzazioni pubbliche italiane pratiche di trasparenza, partecipazione e cittadinanza digitale, principi fondanti dell’amministrazione aperta.

Al premio hanno partecipato oltre 400 amministrazioni pubbliche e nel settore della sanità sono solo 2 le amministrazioni inserite nella short list: la provincia autonoma di Trento e la Puglia con il portale della salute, a dimostrazione della qualità dell’innovazione realizzata nella nostra regione.

Insistendo su questo argomento ha concluso la giornata l’assessore Capone: “Ingenti sono stati i finanziamenti per la ricerca e l’innovazione che la Regione Puglia ha messo a disposizione delle imprese pugliesi, in particolare nel settore salute e invecchiamento attivo – ha detto l’assessore – e oggi abbiamo la dimostrazione di quale sia la risposta del sistema produttivo regionale. La qualità delle proposte presentate è tale da inorgoglirci per il livello di innovazione raggiunto, ma siamo convinti che si può fare ancora di più, insieme, nella consapevolezza che solo investendo sulla qualità che tutto il sistema sa esprimere potremo competere. Questo è solo un primo momento di dialogo strutturato tra mondo delle imprese e salute. È nostra intenzione continuare nella direzione intrapresa, per continuare a innalzare la qualità del nostro intervento, offrire ai giovani ricercatori pugliesi opportunità per restare nel nostro territorio e a tutti i cittadini servizi che migliorino concretamente la loro vita.”

Fonte: Ufficio Stampa Regione Puglia – Sistema Puglia, Ricerca e Innovazione Tecnologica, Politiche per lo Sviluppo – Redazione Sistema Puglia