fbpx

Martedì a Cassano il GAL Terre di Murgia presenta il piano di azione locale finanziato dalla Regione

Si terrà il 26 settembre alle ore 18 nella sala consiliare del Comune di Cassano delle Murge la presentazione degli interventi sul territorio del nuovo Piano di Azione Locale con la presenza degli organi sociali, del direttore del GAL Terre di Murgia e del sindaco Di Medio.

Il Sindaco Di Medio assicura che «i Bandi partiranno dal prossimo gennaio e informeremo gli operatori delle varie opportunità di finanziamento al fine di dare massimo sviluppo al territorio con le misure del GAL».

«Dopo un anno di lavoro è stato raggiunto l’obiettivo del nostro GAL Terre di Murgia con l’accreditamento per la nuova programmazione finanziaria che ci doterà di risorse per avviare investimenti per lo sviluppo del territorio per dieci milioni di euro» evidenzia il Dott. Quirico Arganese, Consigliere di Amministrazione del GAL Terre di Murgia e commercialista cassanese.

A seguito della valutazione delle 23 proposte di Strategia di Sviluppo Locale (SSL) e dei relativi Piani di Azione Locale (PAL), al bando della Regione Puglia Misura 19 PSR 2014 -2020, il Gal Terre di Murgia si è collocato al sesto posto della graduatoria regionale, pubblicata nella giornata di ieri.

«Questo importante traguardo – esplicita il direttore del GAL dott. Pasquale Lorussoè stato raggiunto attraverso e al termine di un intenso percorso di costruzione di strategia partecipata, che ha visto la partecipazione ed il coinvolgimento dei rappresentanti dell’intera comunità del nuovo partenariato, attraverso 3 cicli tra convegni e focus group finalizzati al confronto e alla collaborazione proattiva volta a perseguire un obiettivo strategico comune. Questi i numeri: 26 incontri e un migliaio di persone coinvolte, tra cui i rappresentanti dei sei Comuni, Altamura, Bitetto, Cassano delle Murge, Sannicandro di Bari, Santeramo in Colle e Toritto, la Camera di Commercio, le Associazioni di Categoria agricole e gli altri portatori di interesse collettivi, i privati. Tale risultato permetterà così l’attuazione di interventi pubblici e privati nell’ottica della promozione economica e turistica dell’Area».