fbpx

Mastro Panettone: sesto posto per Sandro Angilecchia

Sandro Angilecchia con Massimo Dell’Aera, fondatore di Goloasi.it, organizzatore di Mastro Panettone

Si è conclusa ieri la terza edizione di “Mastro Panettone”, concorso organizzato da Goloasi.it la cui finale si è svolta presso l’Hotel Excelsior di Bari.

Oltre 151 i partecipanti al concorso che ha premiato il panettone artigianale più buono dell’anno nelle categorie “Miglior panettone artigianale tradizionale” e “Miglior panettone artigianale creativo al cioccolato”.

Tra i 20 finalisti della terza edizione di “Mastro Panettone” c’era anche il cassanese Sandro Angilecchia che ha concorso in entrambe le categorie arrivando, appunto, in finale in quella per il “Miglior panettone artigianale tradizionale” e sfiorando anche l’accesso tra i migliori 20 (si è classificato 21°) nella categoria “Miglior panettone artigianale creativo al cioccolato”.

Il panettone artigianale di Sandro Angilecchia, del bar-pasticceria cassanese “Lucia e i 7 peccati di gola”, si è classificato al 6° posto tra i migliori panettoni artigianali tradizionali d’Italia.

A giudicare i dolci natalizi è stata la commissione tecnica composta dal maestro di pasticceria Luigi Biasetto, presidente di giuria, Carmen Vecchione, fondatrice della pasticceria Dolciarte di Avellino, Marco Picetti, responsabile di ricerca e sviluppo presso Molino Merano, Antonio Daloiso, mastro pasticciere e vincitore della prima edizione italiana dello show televisivo “Il più grande pasticcere”, Giuseppe Palmisano, pasticciere pluripremiato e pastry chef presso l’Hotel Sierra Silvana, e Eustachio Sapone, mastro pasticciere e proprietario della pasticceria Dolceria Sapone.

Sandro Angilecchia con Luigi Biasetto, presidente della giuria di Mastro Panettone 2019, pluripremiato pasticciere di fama mondiale e campione del mondo di pasticceria nel 1997

La due-giorni conclusiva del concorso, denominata “Mastro Panettone in Festa”, appuntamento ricco di iniziative culturali e da gustare dedicate al dolce natalizio per eccellenza, si è svolta domenica 10 e lunedì 11 novembre presso l’Hotel Excelsior di Bari registrando un ottimo riscontro da parte del pubblico che, oltre a poter degustare e acquistare ad un prezzo speciale alcuni fra i migliori panettoni artigianali d’Italia, hanno avuto occasione di partecipare al “Laboratorio del Panettone”, scoprendo la linea di produzione del panettone artigianale.

Per la cronaca, ad aggiudicarsi il primo posto per il “Miglior panettone artigianale tradizionale” è stato Andrea Barile di Foggia, seguito al secondo posto da Francesco Borioli di Stallavena (VR) e al terzo da Valentina e Federico De Luca di Gorizia. Mentre il premio per il “Miglior panettone artigianale creativo al cioccolato” è spettato a Daniele Frison di Castronno (VA), seguito da Giuseppe Di Punzio di Lizzano (TA) al secondo posto e al terzo da Mattia Ricci di Montaquila (IS).

Parallelamente assegnati anche due premi, uno per categoria, dalla giuria popolare: Damiano e Valentino Rizzo di Spezzano della Sila (CS) sono stati premiati per il loro panettone tradizionale, mentre Pietro Netti di Castellana Grotte ha ricevuto il premio per quello creativo al cioccolato. Uno speciale riconoscimento anche per Yahei Suzuki di Tokyo, unico concorrente non italiano. Consegnato anche il premio in merce del valore di 500 euro da parte di Bombonette srl a Massimo Maiorano di Napoli per il miglior packaging secondo i fan Facebook di Mastro Panettone.

Apprezzatissimi anche gli altri appuntamenti dell’evento: lo show cooking dello chef Antonio Scalera, che domenica mattina ha deliziato i presenti con risotto allo zafferano con crumble di panettone e foie gras in crosta di panettone, la piccola parentesi di domenica pomeriggio non dedicata al panettone con la signora Nunzia, che ha mostrato come preparare le orecchiette come da tradizione di “Bari vecchia”, e la conferenza sul mondo dei lievitati di lunedì mattina a cura di Luigi Biasetto, che ha interessato molti addetti al settore e non solo.