fbpx

Maturità al via per 129 alunni dell’IISS “Leonardo da Vinci”

l’IISS “Leonardo da Vinci” di Cassano delle Murge (foto d’archivio)

Sarà un Esame di Maturità diverso da quelli a cui siamo ormai abituati, ma il carico di emozioni, ansie e attese non cambieranno per i 129 studenti dello scientifico “Leonardo” e del classico “Platone” dell’IISS “Leonardo da Vinci” di Cassano delle Murge che domani, mercoledì 17 giugno, cominceranno gli Esami di Stato.

In tempi “normali” si sarebbe cominciato con il tema di italiano, la cosiddetta prima prova, per poi passare alla seconda (dedicata ad una delle materie principali del corso di studio seguito nei cinque anni di Scuola Secondaria) e infine la terza prova che, di anno in anno, ha subito non poche variazioni. Ultimo test sarebbe stato il colloquio finale.

Quest’anno, però, sarà, come dicevamo, un esame del tutto diverso: la scuola ha chiuso a inizio marzo a causa del diffondersi della pandemia da Covid-19 e gli studenti hanno dovuto affrontare la nuova esperienza della didattica a distanza.

Nonostante il miglioramento della situazione dei contagi e la ripresa di molte attività, la scuola è rimasta ferma ma, per fortuna, il Governo è arrivato in extremis alla decisione di far sostenere l’Esame di Maturità “in presenza”, rispettando delle precise regole e, soprattutto, con un “format” diverso dal solito.

L’Esame di Stato quest’anno, infatti, consisterà solo nel colloquio basato su un elaborato che i maturandi hanno preparato in questi giorni e consegnato lo scorso 13 giugno. Da lì comincerà l’esposizione degli studenti per poi continuare sulle diverse discipline d’indirizzo del corso di studi scelto cinque anni fa.

La commissione esaminatrice sarà composta da docenti interni, mentre il presidente di commissione sarà esterno.

Nel rispetto delle norme di sicurezza per il contenimento del contagio da Covid-19, i maturandi dovranno presentarsi muniti di un’autocertificazione sullo stato di salute e dovranno indossare la mascherina (che potranno togliere durante il colloquio). All’esame potrà assistere un solo accompagnatore per ogni alunno. Al termine di ogni colloquio verranno sanificati gli ambienti.