Dal 9 al 18 novembre torna il Medfilm Festival alla sua XXIV edizione,il più antico festival di cinema della capitale, il primo in Italia dedicato alle cinematografie del Mediterraneo e del Medioriente presso il Cinema Savoy, il Macro Asilo, il Nuovo Cinema Aquila e l’Apollo 11.

Ad aprire il festival, in concorso, il siriano The Day I Lost My Shadow di Soudade Kaadan, Leone del futuro alla 75esima Mostra Internazionale di Venezia. Un’apertura in sintonia con l’attenzione che il MedFilm dedica costantemente alle autrici, nell’ambito di una riflessione sociale, politica e culturale sulla creatività, che quest’anno attraverserà tutte le sezioni del festival culminando in una vetrina speciale dedicata al corpo e alla sessualità, nell’ottica del ribaltamento costante del punto di vista, con opere come il film tunisino L’amour des hommes di Mehdi Ben Attia. Proprio la Tunisia, insieme alla Spagna, tra i protagonisti della 24 edizione del festival che, nel solco della tradizione porterà nella capitale un programma ricco di tanto cinema di qualità, ospiti ed eventi, all’insegna del dialogo tra i paesi euro mediterranei.

Donna e attrice leggendaria del cinema italiano, sarà Anna Bonaiuto a presiedere la giuria del Concorso ufficiale Amore & Psiche. Una sezione rinnovata che nasce dall’unione con la storica sezione Open Eyes, nell’ispirazione volta a rispecchiare, in maniera più decisa, il sempre più fluido dialogo tra cinema del reale e cinema di finzione. Tra i titoli in concorso: il tunisino Weldi di Mohamed Ben Attia, il turco Sibel di Çagla Zencirci e Guillaume Giovanetti e l’egiziano Yomeddine di Abu Bakr Shawky.

Con la sua consueta, raffinata selezione, il Concorso Ufficiale Cortometraggi vedrà anche quest’anno l’assegnazione del Premio Methexis e del Premio Cervantes Roma, scelti dagli studenti delle Scuole internazionali di cinema, delle Università e dai detenuti degli Istituti penitenziari di Rebibbia di Roma.

In collaborazione con l’Ufficio d’informazione in Italia del Parlamento europeo il festival ospiterà la VII edizione dei Lux Film Days a Roma, all’insegna del grande cinema europeo contemporaneo. Spazio al cinema italiano con la sezione Perle, nell’ambito della quale Costanza Quatriglio, autrice di Sembra mio figlio, terrà una masterclass presso l’ISO – il Dipartimento “Istituto Italiano di Studi Orientali” dell’Università degli Studi di Roma La Sapienza. Confermati i Med Meetings, incontri professionali dedicati all’Internazionalizzazione, e lo spazio riservato alle Letture dal Mediterraneo, in sinergia con il Macro Asilo, con quatto incontri dedicati al fumetto e al romanzo grafico.

The Day I Lost My Shadow  è presentato in collaborazione con il Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina di Milano, promosso dall’associazione COE.

Nell’ambito della Cerimonia di Apertura, il 9 novembre presso il Cinema Savoy dalle ore 20:00, verranno conferiti il Premio alla Carriera a Liliana Cavani ed il Premio Koiné ad Amnesty International Italia. La Cerimonia di Premiazione del festival si terrà il 16 novembre sempre presso il Cinema Savoy alle ore 20:00.

Fonte: Ufficio stampa MiBac