fbpx

PD: fissato per il 17 novembre il Congresso del Circolo cassanese per l’elezione del nuovo segretario

(foto d’archivio)

Con l’incontro di ieri sera, dedicato al welfare, il Partito Democratico di Cassano delle Murge ha chiuso la prima fase del periodo di “restart”, avviato lo scorso 27 giugno con le dimissioni del segretario Davide Pignatale e proseguito con gli incontri dedicati ad ambiente e sviluppo economico del 26 settembre e allo sviluppo urbanistico il 10 ottobre. Oltre all’approfondimento dedicato alla scuola cassanese che si è tenuto nella Bibliteca Comunale a palazzo Miani-Perotti il 7 ottobre 2019.

Durante gli incontri, che hanno costituito momenti di confronto, riflessione, approfondimento e conoscenza su temi individuati e scelti concordemente nell’ambito del partito, si è discusso di «aspetti che toccano il nostro (e non solo) territorio», come scrive il presidente del circolo del Partito Democratico di Cassano delle Murge, Giuseppe Scatigna.

Per Scatigna, questi incontri hanno rappresentato «importanti “opportunità” per un partito che senta il dovere, ed il diritto anche, di guardare ed avanzare soluzioni meditate, non improvvisate o raffazzonate, magari all’ultimo minuto. La semplicità e naturalezza, con cui si è svolto l’intero percorso, ha creato quel giusto clima di partecipazione e formazione su cui gli organismi nascenti avranno sicuramente modo di sviluppare e cimentarsi, sapendo di avere un compito impegnativo, ma contemporaneamente sostenuto da una rappresentanza generosa e disponibile».

E, a proposito di «organismi nascenti», il PD di Cassano si appresta a celebrare il Congresso Straordinario di Sezione che, informa sempre Scatigna, si terrà domenica 17 novembre 2019.

Durante il Congresso i dem cassanesi dovranno eleggere il nuovo segretario e il nuovo direttivo: al momento, l’unica candidatura ufficiale è quella di Enza Battista, ufficializzata dalla stessa ex assessora dell’amministrazione Lionetti lo scorso 27 settembre. Si resta in attesa di altri contendenti alla segreteria del PD, anche in virtù delle nuove iscrizioni al circolo cassanese.

Al termine di questa prima fase di “restart” e, probabilmente, del suo mandato da presidente del Partito Democratico di Cassano delle Murge, Pino Scatigna tiene a porgere, con «un’onesta, sincera e doverosa considerazione», il ringraziamento a chi «generosamente ha offerto (e si è offerto per) un percorso sereno, di grande maturità e di ambiziosi obiettivi comuni e collettivi».