fbpx

Piano di Zona: «dopo Ferragosto sarebbe stato ripristinato il servizio di assistenza per anziani e disabili. Quali azioni ha intrapreso il Comune?». L’interpellanza di Catucci e Venezia

la consigliera comunale Linda Catucci, capogruppo di SìAMO Cassano (foto d’archivio)

I consiglieri di minoranza Linda Catucci (SìAMO Cassano) e Amedeo Venezia (PrimaVera Cassano), entrambi componenti della Seconda Commissione Consiliare Permanente, hanno presentato un’interpellanza, rivolta alla sindaca Maria Pia Di Medio, per sapere a che punto sono i servizi di assistenza ad anziani e disabili previsti dal Piano di Zona.

Di seguito il testo integrale dell’interpellanza.

Il sindaco Carlucci è stato il primo a squarciare il velo del menefreghismo confermando tutte le negatività da noi espresse come forze di opposizione, ponendo al contempo in evidenza la necessità di fare chiarezza sul Piano di Zona che accomuna molti Comuni ed è il mezzo attraverso cui è possibile aiutare i più bisognosi, gli anziani, i disabili e chi versa in condizioni disagiate.

È una Vergogna non attenzionare questa grande problematica sociale soprattutto in agosto, ma ognuno resti con le proprie sensibilità e Lei Sindaca resti con la sua sensibilità e la sua coscienza.

Tuttavia unitamente agli altri Sindaci, Lei ha messo in piedi una montagna di carte “del faremo” che davano assicurazione che dopo Ferragosto a Cassano delle Murge come in tutto l’ambito sarebbe stato ripristinato il servizio di assistenza per anziani e disabili privi di sostegno familiare e soli.

Siamo qui a chiederle:

  1. dopo Ferragosto sono partiti i servizi dedicati ai disabili, agli anziani lasciati soli con se stessi?
  2. quanti sono effettivamente gli anziani ed i disabili interessati… ed in base a quale criterio e da chi vengono classificati?
  3. se sono già in atto, quali Servizi di assistenza a loro dedicati, quante persone sono state prese in carico e con quali modalità?

Per favore ci dia risposte chiare… non ci servono i Sì, Sì, Sì, Sì che non si ritrovano mai!!!