(foto d’archivio)

Il Partito Democratico di Cassano delle Murge ha scelto il suo nuovo segretario: è… Davide Pignatale.

Nel corso del congresso svoltosi ieri sera, il PD ha “rinnovato la fiducia” all’ex assessore al bilancio dell’Amministrazione Lionetti che si presentava all’appuntamento da segretario dimissionario: in una lunga lettera pubblicata sul suo blog personale nei primi giorni di agosto, Pignatale manifestava la propria intenzione di dimettersi dal ruolo che ricopriva a seguito della débâcle elettorale che lo ha visto candidato nella lista PrimaVera Cassano (con Teodoro Santorsola sindaco) alle elezioni dell’11 giugno e non eletto in Consiglio Comunale dopo la sua esperienza da assessore (ruolo dal quale, ricordiamo, si era dimesso dopo poco più di un anno per incomprensioni con l’allora sindaco Vito Lionetti, anch’egli, all’epoca dei fatti, iscritto al PD cassanese).

In quel post Pignatale riteneva utile «una profonda riconsiderazione di ciò che significa oggi appartenere ad una organizzazione politica, di quanto sia utile e del suo effettivo apporto alla politica»: per l’ex assessore «il PD cassanese probabilmente in questa fase ha bisogno di una persona che sia aggregatore, meno “renzianamente” divisivo come lo è stato il sottoscritto».

A quanto pare, i due mesi trascorsi da quel post hanno appianato le “divisioni” e gli iscritti al PD hanno ritrovato in Pignatale il nuovo aggregatore di cui il Partito aveva bisogno.

Ad opporsi alla lista Pignatale nel corso del congresso di ieri vi era la lista guidata da Pino Scatigna.

Sugli 80 aventi diritto al voto, hanno espresso la propria preferenza in 59. A livello provinciale tutti per Pagano, che ha letteralmente fatto “cappotto” a Loiacono (59-0), mentre a livello locale si sono divisi tra l’uscente dimissionario Pignatale e lo sfidante Scatigna.

La lista Pignatale ha ottenuto 39 voti, eleggendo 8 componenti del direttivo; la lista Scatigna si è fermata a 20 preferenze eleggendo 4 consiglieri.

Il nuovo direttivo sarà dunque composto da: Domenica Busto, Rosanna Di Corato, Enza Battista, Francesco Petruzzellis, Francesco Armienti, Rossano Percoco, Riccardo Fallacara e Piero Lofrese della lista Pignatale; Damiano Baldassarre, Annamaria De Bellis, Danilo Tarsitano e Pino Scatigna dell’altra lista.

Del direttivo PD fa parte anche Amedeo Venezia che, in quanto Consigliere Comunale, è componente dell’organo decisionale di diritto pur non avendo diritto di voto.

Per quattro dodicesimi, dunque, il direttivo del PD non cambia: se è vero che Baldassarre, Percoco, Tarsitano e Fallacara sono componenti nuovi, lo stesso non si può dire per gli altri, da anni ormai (e dopo aver ricoperto ruoli a livello amministrativo), occupano posizioni di rilievo all’interno del Partito.

 

Tags: , ,