Sono 22 i vincitori PIN che hanno dato ufficialmente il via alle loro attività progettuali tra agosto e settembre.

Eccoli brevemente: l’organizzazione di eventi di Wedding Planning LGBTQI de Il mio grosso grasso Matrimonio Rainbow; l’officina di recupero e restauro di barche a vela in legno Maremosso; il turismo sostenibile a 360° di Eco Tourism; il portale web per facilitare l’incontro di domanda e offerta degli attori del turismo sostenibile ideato da Da do, Da! Tutta la Puglia che c’è; la casa editrice di microeditoria autoprodotta Ziczic – microeditoria e territorio; Guarda che banda marching band; le officine culturali del quartiere Carrassi di Bari OCC; il centro di aggregazione e di informazione turistica per il target LGBTI Ra.Ne. Rainbow Network; il sistema web e mobile per l’autenticazione e valorizzazione dei prodotti agroalimentari di APULIA EGOL.I.A.M.A. con il suo laboratorio itinerante di arti, mestieri e artigianato nel cuore del Salento; gli Strumenti scientifici per uso didattico per la scuola elementare e media; la rete di architetti e autocostruttori creata da Tavolombrello; il centro multiculturale per facilitare l’inserimento dei migranti nella comunità ospitante Crocevia; il marketplace di arredamento virtuale made in Puglia Arredo Shop 3D; la scuola di arte circense promossa da Circo di Classe; il social network per produttori e clienti VipOrto; i contenuti animati multimediali e interattivi di AnimApp; il design innovativo pugliese di Borzò Design; la piattaforma video per aziende turistiche ImaginApulia; il laboratorio di pasta fresca gestito da ragazzi disabili E.D.e.N. store; la piattaforma in Dropshippig EATIT; la rivalutazione di una residenza storica per facilitare la circolazione di idee artistiche e teatrali messa in atto da Artisti in Comune e la realizzazione di una mangiatoia con dispenser 2.0 di cibo e acqua per gatti di MAHO SMART KITCHEN.

Fonte: Arti Puglia