fbpx

PON “Legalità”: 430mila euro al Comune per la riqualificazione di un immobile confiscato alla criminalità organizzata

Il Comune di Cassano delle Murge si aggiudica un finanziamento di circa 430.000 euro per la riqualificazione di un immobile confiscato alla criminalità organizzata.

Il progetto presentato dal Comune nell’ambito del PON Legalità 2014-2020, promosso dall’Assessorato alla Legalità guidato dal vice sindaco Angelo Giustino, prevede il recupero e la rifunzionalizzazione di un immobile ubicato in contrada Fra’ Diavolo, posto a poche centinaia di metri dal centro urbano e direttamente collegato a viabilità pubblica.

Con il progetto “RICREO”, approvato con delibera di Giunta Comunale del 30 ottobre 2018, l’Amministrazione Comunale intende rifunzionalizzare l’immobile rendendolo un “Centro per l’accoglienza e l’integrazione  giovanile e dei soggetti appartenenti a fasce deboli”.

L’obiettivo è quello di riqualificare l’immobile per combattere i fenomeni di devianza, micro-criminalità e micro-illegalità, offrendo ai giovani strutture di aggregazione giovanile, di crescita culturale e professionale con focus ad hoc sulle nuove tecnologie e di esperienze di comunicazione globale.

Grazie ad una convenzione con l’IISS Leonardo da Vinci, dunque, l’immobile diventerà sede di laboratori multimediali di informatica, meccatronica e produzioni audiovisive.

Non solo laboratori scolastici, però, poiché l’intento dell’Amministrazione Comunale è quello di far sì che si crei un luogo di fermento culturale per i giovani cassanesi che potranno entrare in contatto con nuove tecnologie e sperimentarle nei laboratori che verranno creati nell’immobile.

Il progetto del Comune di Cassano delle Murge si è classificato quarto in graduatoria, primo nella provincia di Bari.