fbpx

Presentata a Palazzo Miani Perotti la IV edizione dell’Apulia Land Art Festival

locandina-apulia-land-art-festivalInaugurata ufficialmente stamattina la IV edizione dell’Apulia Land Art Festival alla presenza dei sindaci dei due comuni coinvolti, Cassano delle Murge e Acquaviva delle Fonti, del gruppo di lavoro Unconvention Art, che da mesi sta lavorando sulla Murgia barese per realizzare questo evento, unico nel suo genere, e degli artisti partecipanti.

Da oggi fino a domenica, nella splendida cornice del Bosco di Mesola si potranno visitare le installazioni di land art diffuse in un’area intorno a Casa Nazareth che ha ospitato gli artisti dallo scorso 9 settembre. Ci saranno inoltre installazioni urbane, visite guidate, incontri e due importanti appuntamenti sul tema di quest’anno: Gutta cavART lapidem.

Si apre ufficialmente oggi la kermesse d’arte che questo fine settimana coinvolgerà i comuni di Cassano delle Murge e Acquaviva delle Fonti. Inaugurata la quarta edizione dell’Apulia Land Art Festival presso la pinacoteca di Cassano, dove dopo i saluti dei sindaci dei due paesi: Davide Carlucci e Vito Lionetti, Martina Glover, vice direttrice del Festival, ha illustrato il tema di quest’anno “Gutta cavart Lapidem”.

Il cuore dell’evento naturalmente è nello splendido Bosco di Mesola, una delle più belle aree di interesse comunitario della Puglia, dove gli 11 artisti selezionati stanno letteralmente costruendo le loro opere che non saranno permanenti, ma costruite con materiali naturali rinvenuti sul posto, per questo deperibili e trasformabili, come tutto ciò che è natura.

Il Festival oltre al patrocinio dei due Comuni ospitanti, quest’anno vanta il sigillo della CETS – la Carta Europea del Turismo Sostenibile – che certifica gli eventi che si svolgono in aree protette e che rispondono a dei rigidi parametri di sostenibilità e attenzione per la natura.

Sarà inoltre il prestigioso Istituto di Cultura Italiana all’estero di Cracovia insieme a “Vivere Italiano”, l’azienda che ha fatto dell’eccellenza enogastronomica italiana, ad ospitare l’artista vincitore durante l’inaugurazione di un nuovo store di Vivere Italiano. Massimiliano Madio, rappresentante dell’azienda, presiederà la giuria di esperti che decreterà il vincitore.

Due importanti appuntamenti di approfondimento sul tema di quest’anno si succederanno il 16 e il 17 settembre alle ore 10.30. Il primo sarà un convegno scientifico, 17 settembre, ad Acquaviva delle Fonti, che avrà come temi l’acqua e la pietra in termini di risorse, consumi, storia e gestione nella specificità della regione, che vedrà la partecipazione di: Davide Carlucci, Sindaco del Comune di Acquaviva, Austacio Busto, Assessore all’Urbanistica, Mariella Nardulli, Assessore alla Cultura, intervengono: Mario Lerario, Commissario del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (Mipaaf), Luca Limongelli, Dirigente Sezione Risorse Idriche Regione Puglia, Michele Calderoni, Responsabile Fondi Comunitari Sezione Risorse Idriche, Francesca Portincasa, Responsabile Reti e Impianti per AQP spa, Enrico Nerilli, membro dell’Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari (IAMB), Rocco Carella, Dottore di ricerca in studio e progettazione del paesaggio e consulente ambientale, Leonardo Lorusso, Dottore forestale esperto in ecologia delle aree urbane. (Palazzo de Mari, Comune di Acquaviva delle Fonti).

Il secondo sarà un convegno artistico internazionale in doppia lingua (IT/EN) – 18 settembre, Cassano delle Murge, BA – moderato dal Direttore della Consulenza Scientifica, Giosuè Prezioso, Liliana Tangorra Consulente Scientifico, ed il Curatore Massimo Nardi.

All’appuntamento seguirà la premiazione per il riconoscimento “Apulia Land Art Festival – IV edizione” istituito con il patrocinio dell’Istituto di Cultura Italiana a Cracovia e di “Vivere Italiano” un’azienda che ha fatto del buon gusto made in Italy il suo punto di forza.

GLI ARTISTI

Gli 11 artisti partecipanti – in residenza dal 9 al 19 settembre – constano di nove candidati singoli ed un duo, selezionati attraverso un bando che ha visto la partecipazione di quasi 100 domande provenienti da oltre 20 paesi del mondo, facendo del Bosco di Mesola, la regione Puglia e complessivamente dell’Italia, tre protagonisti coincidenti. Il Comitato Scientifico ha infine selezionati i seguenti artisti: Dario Agrimi (Italia), Leonardo Cannistrà (Italia), Fabrizio Cicero (Italia), Eleanor Grierson (Regno Unito), Laura Malacart (Regno Unito), Nicolas Melliet (Francia), Hollie Miller (Regno Unito), Fawn Qiu (Stati Uniti), Valentina Sciarra (Italia), Grace Zanotto & Noel Gazzano (Italia).

Curricula variegati, complementari ed coincidenti, un team di artisti provenienti dalle migliori università al mondo: Harvard University (U.S.A.), Cambridge (U.K.), University College of London (U.K), IED (Italia), Royal College of Art (U.K.), Accademia Nazionale Bulgara (Bulgaria) creerà un melting pot nella cuore verde della Puglia e più im particolare nell’ospitale Bosco di Mesola.

Ma l’Apulia Land Art Festival è anche molto altro: artisti locali e non, daranno vita al circuito di installazioni urbane che saranno installate nei Comuni di Cassano delle Murge ed Acquaviva delle Fonti, per una serie di eventi a latere che completeranno la “tre giorni” del Festival, tra loro: Pietro De Scisciolo, Francesco Sannicandro, Cosimo Epicoco, Daniela Chionna e Gianni De Serio (video performance), Maristella Campanelli, Daniela Addante, Paolo De Santoli, Ermanno Dosa, Cristiana Pacchiarotti ed Angelo Cortese.