fbpx

Presentato a Messina e Ragusa “WiKi Imprese, al cuore dello sviluppo”

È stato presentato, nel doppio appuntamento siciliano di Messina e Ragusa, il nuovo portale del Governo “WiKi Imprese, al cuore dello sviluppo” (incentivi.gov.it) sugli incentivi a disposizione di cittadini e PMI, per incentivarne la crescita e sviluppare nuove opportunità lavorative attraverso strumenti creativi, innovativi e tecnologici.

Gli incontri, organizzati dai Ministeri dello Sviluppo Economico e del Lavoro in collaborazione con la Camera di Commercio, sono stati introdotti a Messina dal Presidente dell’Ente camerale Ivo Blandina e a Ragusa dal Consigliere camerale Giuseppe Giannone, mentre le linee generali del progetto sono state illustrate dal Presidente della Commissione Lavoro del Senato, Nunzia Catalfo.

Agli eventi hanno preso parte Laura Aria, Direttore Generale del MiSE per gli incentivi alle imprese, Marco Bellezza, Consigliere giuridico per le Comunicazioni e l’innovazione digitale del Ministro Luigi Di Maio, Livio Schmid, Responsabile Istituzioni finanziarie della Cassa Depositi e Prestiti e Gianpaolo Pavia, Direzione Strumenti di garanzia di Mediocredito Centrale.

Gli incontri sono stati moderati da Andrea Gumina, Senior Policy Advisor per l’innovazione dell’ufficio di Gabinetto del MiSE.

I meeting sono stati l’occasione per fare il punto sulle misure a sostegno delle imprese messe a disposizione dai due Ministeri, ma anche per ascoltare le istanze dei tanti imprenditori e aspiranti tali che hanno preso parte all’evento. Gli esperti hanno anche fornito loro risposte e consigli per sviluppare o creare un’impresa.

Durante gli incontri sono stati, inoltre, introdotti e spiegati gli incentivi a disposizione delle imprese, per coadiuvarne l’accesso e ridurre il rischio di disperdere la conoscenza tra misure poco accessibili e frammentate.

La prossima tappa del tour informativo, che sta toccando le principali città italiane, è in programma a Firenze il 16 maggio alle ore 11, presso il Centro Congressi al Duomo.

Fonte: Ministero Sviluppo Economico