fbpx

Progetti di Cooperazione Territoriale Europea, accordo tra Regione Puglia e Arpa Puglia

Sottoscritto l’accordo tra la Regione Puglia (Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio) e l’Arpa Puglia (Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione dell’Ambiente) per lo svolgimento di attività di interesse comune relative a progetti di Cooperazione Territoriale Europea.

I due enti, rappresentati rispettivamente dal Direttore Aldo Patruno e dal Direttore Generale Vito Bruno, hanno scelto di avviare, nell’ambito dei Programmi di Cooperazione Territoriale Europea in cui la Puglia è area eleggibile, una collaborazione finalizzata alla gestione delle proposte progettuali già finanziate e alla presentazione di nuove proposte sui temi della promozione del turismo sostenibile, con particolare riferimento alla protezione del patrimonio naturale dagli effetti negativi del turismo intensivo.

Sulla base degli specifici ruoli e competenze, avvalendosi delle rispettive strutture e risorse, comprese quelle delle Agenzie e degli Enti partecipati afferenti alle competenze del Dipartimento, le Parti collaboreranno all’attuazione ed all’esecuzione delle attività previste dagli specifici progetti di volta in volta individuati, con l’obiettivo di garantire un elevato livello qualitativo dei risultati a beneficio di tutto il sistema regionale.

“Alla luce dei numerosi progetti di cooperazione territoriale europea vinti dall’Assessorato – dice l’assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone – stiamo attivando accordi operativi con i diversi enti regionali dotati delle specifiche competenze connesse al turismo sostenibile ed al turismo culturale. Temi fondamentali per la strategia di destagionalizzazione, internazionalizzazione e differenziazione del prodotto”.

“In tal senso – continua l’Assessore – l’accordo con ARPA Puglia è la prima di queste partnership strategiche, finalizzate a sviluppare il Progetto MED-INEHRIT che punta ad analizzare modelli innovativi per la conservazione e la valorizzazione del patrimonio naturale marittimo e costiero dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Costruiamo quindi una rete per la salvaguardia del mare che ci unisce, collaboriamo per individuare strategie che avranno ricadute sui turisti, ma anche e soprattutto, sui cittadini”.

“Arpa Puglia – aggiunge il direttore generale di ARPA Puglia, Vito Bruno – in coerenza con il mandato legislativo ricevuto, intende dare impulso ed apertura culturale alla comunicazione ed all’informazione del proprio patrimonio di conoscenza ambientale. L’Accordo stipulato con il Dipartimento Turismo e Cultura della Regione è una delle occasioni che si sono colte per valorizzare le attività di monitoraggio e controllo effettuate da ARPA Puglia, in particolare sull’ambiente marino costiero. L’importanza del tema è testimoniata dal fatto che l’Agenzia sta istituendo il Centro Regionale Mare che ha tra i propri compiti quello del monitoraggio, del supporto alla pianificazione, dello studio e ricerca nei mari pugliesi, oltre a quelli di comunicazione e divulgazione ambientale”.

Fonte: Europuglia