fbpx

“Puliamo il mondo” incontra le istituzioni di Cassano

di Lorena Liberatore

il tavolo tecnico decisionale organizzato in vista di Puliamo il Mondo (foto di Lorena Liberatore)

Si è tenuto ieri pomeriggio, iniziato verso le 17:00, nell’Aula della Giunta Consiliare il Tavolo Tecnico Decisionale per l’organizzazione della 5ª edizione di “Puliamo il Mondo”. Convocato dall’Assessore all’Ambiente Carmelo Briano, il fine dell’evento è la tutela e la valorizzazione del nostro territorio, e nello specifico definire, in una data tra il 22-23-24 settembre 2017, l’organizzazione della manifestazione promossa dal Circolo locale di Legambiente, appunto “Puliamo il Mondo/Alta Murgia Pulita 2017”; per l’occasione sono stati invitati Associazioni, Forze dell’Ordine, Istituzioni Scolastiche, testate giornalistiche cassanesi e gestori del servizio di igiene urbana. Tra questi, erano presenti il Presidente di Legambiente Pasquale Molinari, l’Assessore all’Ambiente Carmelo Briano e, naturalmente, il Sindaco Maria Pia Di Medio, oltre a rappresentanti dell’associazione Cassano in MoVimento e del gruppo Murgia Trekking & More. Infine, da non dimenticare, l’incontro era aperto anche ai cittadini interessati all’argomento.

“Puliamo il Mondo”, per chi non lo sa, è la versione italiana di “Clean up the World”: un’iniziativa ambientale in cui i volontari di tutto il mondo ripuliscono, valorizzano e conservano i propri territori, l’evento principale della campagna si svolge a livello mondiale ogni terzo weekend di settembre.

Il primo a prendere la parola è stato proprio Pasquale Molinari, il quale ha ribadito la necessità di continuare a sensibilizzare tutte le fasce d’età della popolazione per la salvaguardia ambientale e in particolare per il riciclo dei rifiuti; inoltre, ha confermato che questa iniziativa, prevista nelle mattinate di sabato 23 e domenica 24, riguarderà soprattutto la Contrada Fra Diavolo. Per l’occasione, sarà presente anche una delegazione di volontari provenienti dal Comune di Modugno, e l’Assessore all’Ambiente dello stesso Comune.

Alla domanda del Sindaco su come si può coinvolgere la cittadinanza e in particolare i giovani nella sensibilizzazione, si sono vagliate varie interessanti possibilità. Per esempio coinvolgere gli studenti delle scuole superiori ed i migranti in un progetto di Rigenerazione Urbana del Centro Storico, cartelli che servano a richiamare la cittadinanza ad affermare un comportamento coscienzioso, una mostra fotografica all’interno degli istituti scolastici con esempi concreti di strade curate dal buon comportamento, contrapposte a quelle in stato di degrado e noncuranza, ed esempi visivi delle fasi di raccolta rifiuti. Infine, Vicky Gravinese (Vicepresidente di Legambiente) ha proposto un’esposizione nella villa comunale di sacchi di spazzatura (ottenuti dal rastrellamento e pulizia del paese) per circa un paio di ore: il fine è creare un momentaneo “Trash Mob” che serva da monito da monito.

Ha sottolineato l’Assessore alle Politiche di Bilancio, Annamaria Caprio, come l’aumentare della quantità di rifiuti da smaltire comporti inevitabilmente l’aumento dei costi della Tassa sui R.S.U. (rifiuti solidi urbani), affermazione confermata dallo stesso Sindaco il quale ha sottolineato che al momento il conferimento in discarica prevede dei costi non indifferenti anche per quanto riguarda le Spese di Trasporto.

Basterebbe poco per migliorare il nostro paese e renderlo pulito, per capirlo è sufficiente anche solo riflettere su quanto detto nell’occasione dai Carabinieri Forestali, i quali sottolineano che grazie all’aiuto di telecamere apposte temporaneamente in punti strategici dell’area comunale gli “sporcaccioni seriali” si mostrino puntualmente essere le aziende non in regola che cercano di sversare illegalmente materiale di risulta e il cittadino non propenso al rispetto (talvolta proveniente anche dai comuni confinanti).

Intanto attendiamo l’evento cassanese Puliamo il Mondo, il quale sarà patrocinato dal Comune di Cassano provvedendo anche all’affissione di locandine informative ed alla regolazione della viabilità nella zona interessata all’evento.