fbpx

Raccolta differenziata: l’AGER “premia” i Comuni virtuosi. Zullo: «meno di 1 centesimo a testa. Ecco come sprecano i nostri soldi!»

(foto Google)

«Ci siamo abituati a vivere con bidoni marroni, gialli, verdi, azzurri e chi più ne ha più ne metta! Abbiamo adeguato le nostre case per trovare spazi! Abbiamo imparato a mettere da una parte la carta, dall’altra il vetro, dall’altra la plastica! Facciamo tutto questo, siamo così bravi che i nostri Comuni raggiungono il 60/70 e oltre di raccolta differenziata, senza guadagnarci nulla anzi nonostante tutto paghiamo anche una TARI fra le più alte d’Italia… e la Regione Puglia come premia? Con meno di 1 centesimo a testa! Ma sono ridicoli! Anzi peggio, pensano che siamo degli stupidi e ci prendono per fessi! Invece dovrebbero vergognarsi perché sono totalmente incapaci e INADEGUATI A gestire la gestione dei Rifiuti in Puglia».

Il presidente del Gruppo Regionale di Fratelli d’Italia, Ignazio Zullo, interviene in merito alla suddivisione delle somme previste dal Fondo Regionale che incentiva la raccolta differenziata nei Comuni pugliesi.

La ripartizione è stata fatta dall’AGER, l’Agenzia Territoriale della Regione Puglia per il Servizio di Gestione dei Rifiuti.

Per il Comune di Cassano delle Murge l’incentivo ammonta in totale a 2.849,03 euro e si basa sui dati della raccolta differenziata relativi al 2018 quando la percentuale si aggirava intorno al 67%.

Sempre restando su Cassano, i 2.849,03 euro di incentivo suddivisi per i 14.760 abitanti ammontano a poco più di 19 centesimi per ogni abitante.

L’AGER, con una determina del direttore generale Gianfranco Grandaliano ha, secondo Zullo, elargito «ai Comuni che hanno registrato le migliori performance in termini di raccolta differenziata la somma complessiva di 1 milione di euro. Ma fatta qualche rara eccezione per cui la somma è significativa (come Corato, Molfetta e Barletta), si tratta per lo più di una somma risibile e ridicola poche centinaia di euro e in alcuni casi di pochi euro proprio, che burocraticamente prevederanno per i Comuni più costi per introitarli, visto che sarà necessaria una variazione di Bilancio».

Per Zullo si tratta di un «tentativo maldestro e a nostre spese di voler distrarre lo sguardo dal vero problema: in Puglia abbiamo una raccolta differenziata che costa ai cittadini tantissimo. Da tempo ci battiamo perché i benefici vengano direttamente percepiti dai cittadini invogliati a raccogliere separatamente la plastica, vetro, carta etc etc se da questa attività vi è un risparmio diretto della Tari o un vero e proprio benefit. Ma in questo caso siamo di fronte all’impiego di 1 milione di euro sprecati».