fbpx

Rifiuti: i consiglieri di minoranza chiedono convocazione congiunta della della 1ª e della 3ª Commissione per audire il nuovo DEC

i consiglieri di minoranza componenti della 1ª e della 3ª commissione consiliare. Da sinistra: Teodoro Santorsola, Rocco Lapadula e Davide Del Re

I consiglieri di minoranza componenti della 1ª e della 3ª commissione consiliare permanente, Rocco Lapadula, Davide Del Re e Teodoro Santorsola, hanno chiesto ai presidenti la convocazione congiunta per discutere della questione rifiuti: «è necessaria la chiarezza – scrivono i consiglieri in una nota – ed è per questo che i consiglieri di opposizione facenti parte della 1ª e della 3ª commissione hanno chiesto la convocazione di una commissione congiunta. Lo scopo  primario – spiegano – è avere un confronto con il nuovo DEC (Direttore dell’Esecuzione del Contratto) per esporre tutte le situazioni di inefficienza, di mancato rispetto del contratto e di disservizi da parte del gestore dell’ATI per il servizio di igiene urbana del nostro comune».

I consiglieri di minoranza hanno più volte «posto all’attenzione del Sindaco e dell’Assessore Briano le inefficienze, l’anti-economicità, i disservizi, il mancato rispetto del contratto, le penali non giustamente calcolate e non introitate riguardanti l’ATI che gestisce il servizio di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani».

Nonostante le continue sollecitazioni, però, i consiglieri di minoranza lamentano di non aver mai «avuto risposte esaurienti sui quesiti posti e, in molte occasioni, noi interroganti ed interpellanti siamo stati invitati a rivolgerci al DEC, all’ARO, al RUP e ad altre figure istituzionali al di fuori del Comune».

Ora che, con determina dirigenziale pubblicata all’albo pretorio, si apprende che il DEC è stato sostituito, i consiglieri di minoranza ritengono utile «un confronto con il nuovo DEC per esporre tutte le situazioni di inefficienza, di mancato rispetto del contratto, di disservizi, di danno al territorio e di corretto calcolo delle penali da noi sempre denunciate e sulle quali non abbiamo mai ottenuto una risposta chiara ed esauriente».

I consiglieri di minoranza, dunque, chiedono l’audizione in una seduta congiunta delle due commissioni, del nuovo DEC, aspettandosi «un momento di approfondimento e di chiarezza viste le tante inefficienze che il servizio fa quotidianamente fa registrare» e per capire come il nuovo DEC intenda «programmare la propria attività in relazione alle questioni sulle quali avremo modo di renderlo edotto».