fbpx

Risposte e interpellanze tengono banco in Consiglio Comunale

di Vito Surico

un intervento della sindaca Di Medio durante il Consiglio Comunale del 23 dicembre

È poco più di una formalità l’approvazione dell’unico punto all’ordine del giorno del Consiglio Comunale di stamattina: la revisione periodica delle partecipazioni pubbliche obbligatoria per legge e sulla quale ha relazionato l’assessora Caprio.

Il punto è stato approvato all’unanimità con il capogruppo di PrimaVera Cassano, Teodoro Santorsola, che ha sollecitato la sindaca Di Medio a impegnarsi affinché venga chiuso definitivamente il GAL Conca Barese, in liquidazione ormai da anni. La prima cittadina ha assicurato che le dovute sollecitazioni sono state fatte.

A tenere banco per quasi tutta la seduta di stamattina, però, sono state le risposte della sindaca Di Medio alle interpellanze presentate dai gruppi di opposizione durante il Consiglio Comunale del 28 novembre scorso.

In merito al mancato ricorso in appello del Comune di Cassano delle Murge nei confronti del fratello di un assessore che ha vinto una causa contro l’Ente, la sindaca Di Medio ha spiegato che la questione è stata trattata dagli Uffici e che la sentenza che vede soccombere il Comune non è stata notificata all’Ente. Risposta non soddisfacente per Santorsola che ha fatto notare come non si possa far ricadere la responsabilità solo sugli Uffici Comunali e che, comunque, la sentenza c’è ed è pubblica. Il problema, però, ha risposto Giustino, è che non è stata notificata al Comune.

I gruppi di minoranza non sono stati soddisfatti nemmeno dalla risposta della sindaca Di Medio all’interpellanza sull’inoltro dei documenti della Commissione Speciale d’Inchiesta sui Tributi alla Corte dei Conti. La prima cittadina ha affermato che il Comune ha affidato l’incarico ad un avvocato e che ha sollecitato la Corte dei Conti per sapere in che formato bisogna inviare i documenti. Ad oggi non c’è risposta.

Una “non-risposta” per i gruppi di opposizione, poiché le domande nell’interpellanza erano chiare (quando sono stati inviati i documenti? Quali documenti sono stati inviati? Come sono stati trasmessi?): «oggi venite a dirci che non lo avete ancora fatto dopo che, sei mesi fa, il Consiglio Comunale ha approvato all’unanimità la delibera. Avete vilipeso il Consiglio». Una prima comunicazione alla Corte dei Conti, secondo la sindaca, è stata trasmessa già a giugno ma, per Del Re (Più Cassano), «è stato disatteso quanto il Consiglio aveva approvato a giugno».

Ultima risposta fornita dalla sindaca Di Medio riguarda l’illuminazione sulla rotonda d’ingresso al paese sulla via per Acquaviva: è di competenza della Città Metropolitana che sta per avviare i lavori e il Comune di Cassano non può intervenirvi.

Due le nuove interpellanze presentate in Consiglio: il consigliere Lapadula (SìAMO Cassano) ha chiesto chiarimenti in merito all’assunzione del responsabile dell’Ufficio Tecnico a seguito di un bando del Comune (la candidatura sarebbe arrivata oltre i termini) mentre Santorsola ha evidenziato, ancora una volta, lo stato di degrado della Casa Bianca (con particolare riferimento alla pulizia delle grondaie) chiedendo cosa intende fare l’Amministrazione Comunale per non far deperire definitivamente quel bene.

Lo stesso Santorsola, poi, ha reclamato risposte non date in merito alla questione del Cimitero Comunale, sollevata a settembre, e a quella della Pinacoteca Comunale per la quale la sindaca Di Medio ha risposto alla Soprintendenza ma non ai gruppi di opposizione: «faccio ammenda per quanto accaduto [la concessione della sala per una riunione di condominio, n.d.r.]. Da oggi la Biblioteca verrà utilizzata solo per eventi culturali e non verrà più concessa nemmeno per gli incontri associativi. La vostra è un’obiezione giusta. Non succederà più perché ci saranno controlli più attenti».

Infine, l’augurio per un Buon Natale e un 2020 migliore dell’anno che va concludendosi da parte dell’intero Consiglio Comunale alla cittadinanza.