fbpx

Ristrutturazione e riconversione dei vigneti di uva da vino: pubblicato il bando sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia

logo ciaLa CIA – Confederazione Italiana Agricoltori, sezione di Cassano delle Murge, informa che è stato pubblicato, giovedì 8 gennaio, sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 2, il bando pubblico per la presentazione delle domande di aiuto per la ristrutturazione e riconversione dei vigneti di uva da vino rientrante nell’Organizzazione Comune del Mercato (OCM) unica.

Il bando, che scade il 20 febbraio 2015, è rivolto a imprenditori agricoli, società e cooperative regolarmente iscritti alla Camera di Commercio e che abbiano almeno uno dei seguenti requisiti:

  • impegnarsi ad estirpare e reimpiantare un vigneto di uva da vino di pari superficie di suo possesso;
  • essere in possesso di un eventuale diritto di reimpianto in portafoglio in corso di validità;
  • aver avviato la procedura di acquisizione del diritto di reimpianto per trasferimento da altra azienda.

Le operazioni ammissibili riguardano:

A. Riconversione Varietale (cambio di varietà di vite ritenute di maggior pregio enologico commerciale sullo stesso o altro appezzamento):

A1. Estirpazione e reimpianto di vigneto con diversa varietà di vite rispondente al mercato (per un aiuto massimo di 18.000,00 euro per ettaro);
A2. Reimpianto con diritto (15.000,00 €/Ha);
A3. Reimpianto anticipato di una diversa vite (15.000,00 €/Ha);
A4. Sovrainnesto di vigneto di età massima di 15 anni, con varietà di vite di maggior interesse enologico senza la modifica del sistema di allevamento (4.500,00 €/Ha).

B. Ristrutturazione (la ristrutturazione consiste nel miglioramento delle tecniche di gestione del vigneto)

B1. Estirpazione e reimpianto, con stessa varietà di vite: sulla stessa unità vitata con modifica del sistema di coltivazione o in una diversa collocazione più favorevole (18.000,00 €/Ha);
B2. Reimpianto con diritto realizzato sulla stessa o altra particella e stessa varietà di vite ma con modifiche al sistema di allevamento (15.000,00 €/Ha);
B3. Reimpianto anticipato mantenendo la stessa varietà di vite in una posizione più favorevole dal punto di vista agronomico (15.000,00 €/Ha).

C. Adeguamento del vigneto (miglioramento delle tecniche di gestione del vigneto): adeguamento e modifica della forma di allevamento da tendone, a forme verticali, infittimento di barbatelle per adeguare il sesto ai disciplinari di produzione, adeguamento delle strutture di sostegno (pali e fili di ferro) (8.500,00 €/Ha).

I vigneti ristrutturati e riconvertiti dovranno possedere le seguenti caratteristiche tecnico-agronomiche:

  • forma di allevamento verticale spalliera/filare (es. Guyot, Cardone Speronato, Ablerello Pugliese). NO Tendone;
  • densità minima di 3000 piante/ettaro;
  • non ammesso il reimpianto della stessa particella con la stessa varietà secondo lo stesso sistema di coltivazione della vite;
  • superficie minima di intervento maggiore di 0,5 ha.

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi presso la sede CIA di Cassano delle Murge, in piazza Aldo Moro, 51. Oppure scrivere all’indirizzo mail ba.cassano@cia.it o chiamare ai numeri 080.765460 o 347.3184642.

Alleghiamo, per quanti volessero prenderne visione, il bando per la ristrutturazione e riconversione dei vigneti da vino.