di Vito Surico

Nel pieno del futsalmercato, l’Atletico Cassano ha annunciato ieri l’arrivo del portiere Matteo Casati: classe 1994, l’estremo difensore, nonostante la giovane età, vanta un curriculum di tutto rispetto.

Casati ha cominciato la sua carriera nel settore giovanile del Pescara C5, compagine per la quale ha vestito anche la maglia della prima squadra. Ha poi disputato il campionato di Serie A2 con il Loreto Aprutino che ha seguito anche in Serie B. Sempre in cadetteria, ha vestito la maglia del Real Dem e, nella seconda parte della scorsa stagione, del Giovinazzo C5.

«Un guardiano dei pali di sicuro affidamento che rinforza la rosa a disposizione di mister Parilla», scrivono dall’Atletico Cassano nell’annuncio ufficiale pubblicato su Facebook, mentre Matteo Casasti, nelle sue prime parole in biancoceleste si dice «molto contento di poter entrare a far parte di questa società seria e ambiziosa, con alle spalle un progetto importante. Ritrovo alcuni amici nel roster – continua Casati – e una tifoseria stupenda e molto calda che segue sempre la squadra, darò il meglio di me – assicura l’estremo difensore abruzzese – per difendere questi colori».

Casati, dunque, arriva a titolo temporaneo in biancoceleste e, dal 1° luglio, insieme all’altro acquisto di questa sessione estiva di futsalmercato, Juan Perri, sarà ufficialmente un giocatore dell’Atletico Cassano.

In casa biancoceleste, inoltre, le ultime due settimane sono state segnate da tante conferme nel roster che nella prossima stagione porterà alti i colori di Cassano delle Murge nel primo campionato in Serie A2 della storia cassanese.

Sempre tra i pali, confermato Michele Dibenedetto, «ormai un veterano – scrivono dall’Atletico Cassano – il portiere altamurano si appresta a vivere il suo terzo anno consecutivo a difendere la porta della nostra squadra. Ragazzo con un grande cuore, sempre pronto a lavorare duro per migliorare, ha affrontare momenti difficili con pazienza e umiltà, per poi riprendersi con gli interessi il tempo perso lontano dai pali. Come dimostrano le prestazioni della seconda parte di campionato e dei play off».

Protagonista assoluto dei play off, poi, è stato Nicola Cutrignelli, anch’egli confermato, arrivato a dicembre 2017 dal Giovinazzo C5, il laterale di Bari ha messo a segno 10 gol in campionato (4 dei quali nei play off) dimostrandosi «molto importante per il salto di categoria, sempre pronto a dare il meglio di sé quando le partite diventano calde e decisive».

Anche Gabriel Pina è arrivato a dicembre, dal Futsal Cisternino, e anch’egli si appresta a vivere la sua seconda stagione in biancoceleste: il 25enne brasiliano, 5 gol in campionato, «ha dimostrato subito caratura tecnica e visione di gioco eccellenti. Frenato da due infortuni seri, non si è perso d’animo e ha lavorato per presentarsi ai play off con la giusta forma».

Un folletto in banda, invece, imprevedibile e letale sui tiri da fermo, è stato Felipe Manzalli (16 gol e tantissimi assist stagionali in biancoceleste nella passata stagione) che anche in Serie A2 vestirà la maglia dell’Atletico Cassano: «il mancino brasiliano ha avuto un rendimento sempre costante e positivo. Dinamismo, spirito di sacrificio e senso del gruppo lo contraddistinguono e fanno di lui una certezza da cui ripartire anche in A2».

E non poteva mancare, in Serie A2, uno che di esperienza ne ha tanta e, nell’ultima stagione è stato fondamentale per la promozione dell’Atletico Cassano (come dimenticare la sua straordinaria tripletta nella finale di ritorno dei play off?!) con i suoi 29 gol: parliamo di capitan Paolo Rotondo che, nel corso della stagione, «ha mantenuto la sua fama di cecchino implacabile. La sua esperienza e l’attitudine a giocare match di alto livello senza pressioni è stata evidente, specie nelle serie finali».

Resta in biancoceleste, infine, anche Caio (6 gol stagionali, uno dei quali in Coppa della Divisione), «uno degli innesti decisivi nel mese di dicembre. Si è rivelato un giocatore fondamentale per gli equilibri della squadra: tanta corsa, giocate sempre utili, attenzione difensiva ne hanno fatto uno dei cardini della promozione e il rinnovo è il giusto premio per un ragazzo professionale e di giusto affidamento».

Questo slideshow richiede JavaScript.

Capitolo partenze: l’Atletico Cassano saluta il laterale spagnolo Antonio Garrote, 20 gol nella scorsa stagione, che il prossimo anno vestirà la maglia del Città di Sestu, squadra sarda che milita nel campionato di Serie A2.

Saluta anche Benny Garofalo, 10 gol in stagione, che, con una lettera pubblicata sulla pagina Facebook dell’Atletico Cassano ha ringraziato «dal primo dirigente all’ultimo tifoso, perché sono loro gli artefici principali dei successi della squadra.

Non mi hanno mai fatto mancare il loro affetto – continua Garofalo – e mi hanno fatto sentire sempre parte di loro, però nella vita arrivano dei momenti importanti e l’arrivo di Greta ha la precedenza su tutto.

quest’anno non sarò dei vostri perché scelgo di fare il papà prima che il calciatore, mi piange il cuore a dover rinunciare a far parte della prossima stagione perché in parte la promozione la sento anche mia ma non voglio perdere nemmeno un attimo della crescita di Greta e me la voglio godere a pieno senza far mancare mai il mio supporto a Doriana.

Auguro al Cassano di ottenere i successi che merita, perché la gente di Cassano lo merita.

E porterò sempre con me il ricordo delle vostre lacrime dopo la finale che testimonia l’amore e la passione per il vostro paese… grazie di tutto Cassano!».

 

Tags: , , , , , , , ,