fbpx

Sagra della Focaccia: la Pro Loco convoca i panificatori. Presenti, però, solo in due

di Vito Surico

(foto Google)

La Pro Loco “La Murgianella” mette le basi per la Sagra della Focaccia 2019: nel pomeriggio di ieri, sabato 15 giugno, presso la Biblioteca Comunale a palazzo “Miani-Perotti”, si è tenuto un primo incontro con i panificatori cassanesi per l’organizzazione dell’evento per eccellenza dell’estate cassanese.

Purtroppo, ancora una volta, la risposta all’invito del presidente Massimiliano Mallardi e del direttivo della Pro Loco (al completo all’incontro) da parte dei panettieri cassanesi è stata esigua. Solo due i presenti: Cuore di Pane e Panetteria della Murgia (altri avevano impegni lavorativi e potrebbero aggiungersi in seguito).

È emersa, però, la volontà di provare a fare rete e a mettersi insieme per organizzare al meglio la Sagra e offrire a cassanesi e turisti un evento capace di ravvivare, almeno per un giorno, il paese.

Per quanto riguarda gli aspetti organizzativi, i panificatori hanno chiesto che la Sagra torni a svolgersi in piazza Moro proprio per rendere il centro cittadino protagonista dell’evento. Il presidente Mallardi si è fatto carico di farsi portavoce dei panettieri e provare a rimediare alle questioni burocratiche, economiche e di sicurezza che limitano la possibilità di svolgere eventi in piazza. Esclusa, poi, piazza Merloni (troppo buia e in condizioni pessime), l’alternativa sembra essere piazza Garibaldi. Ma si vedrà.

Novità anche per quanto riguarda la data di svolgimento della Sagra: la Pro Loco intende riportare la festa alle origini e, come si faceva un tempo, svolgerla il giorno di Ferragosto. Proposta ben accolta dai panificatori che hanno preferito la data del 15 agosto a quella dell’11.

Per quanto riguarda gli spettacoli, anche in questo caso, a due mesi dall’evento, i dubbi persistono: la Pro Loco ha proposto uno spettacolo di Tony Petruzzellis che porterebbe in scena un suo nuovo progetto dedicato a Massimo Ranieri. Per i panificatori, invece, è necessario che la serata sia un po’ più vivace e sembrerebbe necessaria la presenza di un comico che attiri famiglie. Anche in questo caso Mallardi e il direttivo della Pro Loco hanno registrato le esigenze dei panificatori e cercheranno di venirgli in contro.

Insomma, quest’anno la Pro Loco ha deciso di rendere i panificatori veri protagonisti della Sagra della Focaccia convocandoli con largo anticipo. C’è ancora tempo per provare a convincerne altri a partecipare, per far sì che la Sagra torni ad essere davvero un momento di aggregazione per tutta la comunità e un’occasione, per le attività commerciali, per mettersi in vetrina e far conoscere i gustosi prodotti del nostro territorio.