Il progetto Aristoil, finanziato nell’ambito del Programma transnazionale Interreg Mediterraneo 2014-2020, ritorna con il secondo appuntamento presso la Fiera del Levante di Bari il prossimo 14 settembre per divulgare i risultati del campionamento effettuato durante la scorsa campagna 2017-2018 e attivare una rete di aziende produttrici di olio nutraceutico, una rete facente parte di un network internazionale che intende rafforzare la competitività del settore olivicolo del Mediterraneo.

L’olio extra-vergine d’oliva (EVO) è infatti considerato uno dei principali componenti salutari della dieta mediterranea. I composti fenolici in esso contenuti, “OLEOCANTALE” e OLEACINA, possiedono caratteristiche percettive e anti-infiammatorie uniche, pertanto sono ritenuti elementi naturali per la riduzione di malattie correlate all’infiammazione, tra cui le malattie degenerative articolari, le neuro-degenerative e alcuni tumori. Il consumo quotidiano di olio d’oliva associato al modello di alimentazione mediterranea, dunque, può apportare benefici a lungo termine sulla salute dell’uomo.

La conferenza è finalizzata a condividere buone pratiche con altri progetti europei (il progetto Med TALIA) e di ricerca (Progetto COMPETITIVE) e informare gli attori chiave sulle opportunità di aderire ad una rete internazionale di aziende che producono olio EVO contenente una quantità di polifenoli tale che si possano fregiare dell’indicazione salutistica europea (reg. 432/2012).

Durante la conferenza si presenterà la metodologia utilizzata dal progetto ARISOTIL per coinvolgere produttori, ricercatori, studiosi, istituzioni e consumatori , attraverso l’organizzazione di Living Lab in tutti i paesi coinvolti (Italia, Spagna, Grecia , Cipro e Croazia). Un Living Lab è uno spazio privilegiato nel quale i partecipanti condividono esperienze e saperi e progettano insieme conoscenze e visioni con l’obiettivo di ricercare soluzioni innovative che rispondano ad esigenze comuni. Attraverso questa metodologia si vuole promuovere una rete di produttori di olio d’oliva di qualità.

Inoltre durante la Conferenza sarà possibile visionare il prototipo di ARISTOMETRO che è stato implementato durante il progetto ARISTOIL. Si tratta di un misuratore automatico del contenuto dei principali fenoli responsabili della salubrità dell’olio, Oleocantale e Oleacina, utili per certificare le proprietà nutraceutiche dell’Olio d’Oliva.

Durante la manifestazione si terrà anche una cerimonia di “Menzione degli Oli salutistici 2018” con la consegna ufficiale di una pergamena inviata dall’Università di Atene per le aziende che hanno partecipato al campionamento e che hanno ottenuto un valore complessivo di polifenoli totali superiori a 250 mg/kg.

Fonte: Europuglia