fbpx

Segreteria PD Cassano, Pignatale: «i candidati siano garanzia di pluralità e unità»

(foto d’archivio)

Con l’apertura del tesseramento, a partire da giovedì 12 settembre scorso, il Partito Democratico di Cassano delle Murge si prepara a dare concretezza al “restart” avviato con le dimissioni del segretario Davide Pignatale avvenute a fine giugno.

Per avvicinarsi al meglio al congresso che darà una nuova guida alla segreteria del PD cassanese e per cercare di far avvicinare più persone al partito, i dem hanno organizzato, inoltre, una serie di incontri sulle principali tematiche di interesse della comunità cassanese che prenderanno il via il prossimo 26 settembre quando, presso la sede di via Indipendenza, si discuterà di sviluppo economico, per poi parlare di sviluppo urbanistico (il 10 ottobre) e welfare (il 17 ottobre).

A tenere banco, però, è inevitabilmente la questione segreteria e, a tal proposito, il segretario dimissionario Pignatale ha scritto un post su Facebook per rispondere a coloro che gli chiedono chi sarà il prossimo segretario del partito: «siamo concentrati sul percorso che abbiamo tracciato – scrive – e che sarà il terreno dove chi aspira a fare il segretario dovrà confrontarsi».

Ad oggi, dunque, quella del segretario del PD cassanese resta un’incognita, poiché, scrive ancora Pignatale, «nessuno ha manifestato la propria volontà di candidarsi, almeno apertamente».

Una cosa però è certa: «noi appoggeremo chi avrà la capacità di dare una linea politica chiara e lineare – conclude l’ex segretario nel suo post – chi vorrà lavorare per ampliare il perimetro delle alleanze e unire il partito. Non accetteremo candidature di parte, che non siano garanzia di pluralità e unità. Personalmente spero in un candidato cassanese a cui passare il testimone».